Bonus taxi 2021, sconto del 50% sulle corse: chi può accedere e qual è l’importo massimo

Stefano Rizzuti

6 Dicembre 2021 - 16:39

condividi

I buoni viaggi, conosciuti come bonus taxi, permettono ad alcune categorie di persone di ottenere uno sconto del 50% sulle corse di taxi e Ncc. Vediamo come funzionano e qual è l’importo massimo.

Bonus taxi 2021, sconto del 50% sulle corse: chi può accedere e qual è l'importo massimo

Si chiamano buoni viaggio, ma sono ormai stati ribattezzati bonus taxi: parliamo delle agevolazioni introdotte dal decreto Rilancio e poi confermate con il dl Infrastrutture ed estese anche alle donne in gravidanza e agli over 65.

Il bonus vale per i viaggi in taxi e per il noleggio con conducente e si trasforma in prezzi scontati per le corse. Il governo ha previsto uno stanziamento da 20 milioni di euro per i buoni viaggio: la scadenza attualmente fissata è quella del 31 dicembre 2021.

Bonus taxi, cos’è e quant’è lo sconto

Il bonus è stato pensato per gli spostamenti effettuati in taxi o attraverso servizi di noleggio con conducente. I buoni viaggio sono stati inizialmente introdotti per le persone con disabilità e per chi ha subito danni economici a causa della pandemia di Covid-19.

Il bonus è in vigore fino al 31 dicembre 2021, ma è possibile una proroga soprattutto in caso di prolungamento - che sembra ormai certo - dello stato d’emergenza oltre la fine dell’anno. L’agevolazione consiste in uno sconto del 50% sul costo della singola corsa per un importo massimo di 20 euro.

I requisiti: chi può accedere ai buoni viaggio

Il bonus taxi è previsto per chi effettua spostamenti in taxi o Ncc e rientra in una delle seguenti categorie (anche se ogni singolo comune può applicare requisiti differenti):

  • Maggiorenni con disabilità certificata che non usufruiscono di altre detrazioni;
  • Persone in stato di bisogno economico;
  • Donne in gravidanza;
  • Cittadini con almeno 65 anni.

Ogni cittadino può presentare solo una richiesta. Possono essere previsti requisiti diversi, come avviene per esempio a Roma dove il bonus è riservato non solo agli over 65 e alle persone con disabilità ma anche alle donne maggiorenni. A Milano i buoni vanno alle persone in difficoltà economica o con deficit motori.

Come ottenere il bonus taxi e come spenderlo

Le domande per ottenere il bonus taxi possono essere effettuate esclusivamente online: l’erogazione dei buoni avviene fino all’esaurimento dei fondi a disposizione per ogni comune. Il taxi o l’auto del noleggio con conducente devono essere registrati al sistema del singolo comune e devono essere dotati di Pos per sfruttare il bonus.

L’importo della corsa deve infatti essere versato esclusivamente con carta di credito o bancomat. È necessario richiedere il buono entro il termine della corsa sul sito predisposto dal singolo comune: si deve quindi scaricare il Qr code da esibire al conducente.

A quel punto si deve pagare la corsa con carta o bancomat. Il tassista deve inquadrare il Qr code o digitare il codice Pnr associato. Si aprirà quindi una pagina web in cui inserire l’intero importo della corsa: a questo punto verrà prodotto il buono e il cliente potrà vedersi applicato lo sconto.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it