Bonus sociale bollette anche senza Isee: le novità del nuovo decreto

Giorgia Bonamoneta

23/10/2022

23/10/2022 - 19:54

condividi

Lunedì 24 ottobre inizieranno le discussioni per il proseguimento del bonus sociale. Tra le novità anche l’assenza della dichiarazione Isee.

Bonus sociale bollette anche senza Isee: le novità del nuovo decreto

Il primo lavoro del nuovo governo sarà un decreto legge sulle bollette, l’ennesimo e necessario. La rapidità con la quale il governo si è formato ed è entrato in carica è dovuta in buona parte alla situazione di estrema crisi economica che si delinea nei prossimi mesi e che già adesso sta facendo sentire il proprio peso sui conti delle famiglie e delle imprese. Al momento il primo decreto legge sulle bollette dovrebbe estendere anche per il mese di dicembre tutte le iniziative già presenti per limitare i consumi delle attività commerciali e il costo in bolletta dell’energia.

Conterrà anche altri meccanismi che serviranno a rafforzare il bonus sociale. Attraverso un sistema di automatizzazione l’obiettivo è quello di semplificare l’accesso al bonus, senza necessità di ulteriori domande. A tale scopo si è ragionato sul rendere automatico il bonus sociale a tutti gli utenti con redditi bassi, scollegandolo dal parametro Isee. Infatti quasi la metà dei fondi messi a disposizione per il bonus sociale non sono stati sfruttati e questo indica una mancata conoscenza da parte delle famiglie del bonus stesso - nonostante sia indicato in bolletta -, che va richiesto come fa ben notare Il Sole 24 Ore.

Mentre per le aziende saranno prorogati semplicemente gli sconti fiscali per l’elettricità e il gas anche per il mese di dicembre, prolungando la norma già in vigore fino al 30 novembre. Le azioni costano l’una 5 miliardi e l’altra 4,7 miliardi di euro e saranno prese in esame già a partire da domani lunedì 24 ottobre 2022.

Bonus sociale bollette semplificato: niente più Isee

La prima azione del nuovo governo sarà quello di prolungare il bonus per i risparmi in bolletta di gas ed elettricità. Il primo compito di Giorgetti sarà quello di emanare un decreto legge che proseguirà l’attuale in corso e valido fino al 30 novembre 2022. I lavori inizieranno già domani (lunedì 24 ottobre 2022) per dare una risposta veloce alla crisi dell’energia. Si tratta di tamponare ulteriormente il costo in bolletta per famiglie e imprese e il primo passo potrebbe essere quello di aggiornare e rafforzare il bonus sociale per le bollette attraverso diversi sistemi.

Serve infatti un sistema più semplice per permettere a tutti di accedere al bonus sociale senza presentare ulteriori nuove domande. A tale scopo serviranno pratiche di snellimento e automazione che riconoscano ai contribuenti italiani con reddito basso l’accesso al bonus sociale bollette senza il bisogno di presentare la dichiarazione Isee. Non è un passaggio semplice, ma necessario. Secondo i dati del ministero dell’Economia infatti quasi la metà dei fondi stanziati per l’aiuto non sono stati richiesti e risultano non sfruttati. Giorgetti lo aveva già fatto presente e per questo, ora che è ministro dell’Economia porterà tale problematicità ancora più in luce.

Sconti per le imprese: annunciata manovra di 4,7 miliardi

Per le imprese invece la strada è più semplice. Nessun nuovo strumento o semplificazione, si proseguirà come già programmato nel mese di ottobre e novembre. Le aziende avranno così accesso agli sconti sul gas ed elettricità fino al 31 dicembre 2022.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it