Bonus INPS universitari: 2.000 euro in arrivo per gli studenti

Laura Pellegrini

25 Gennaio 2021 - 17:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’INPS ha diffuso una circolare apposita con la quale ha informato gli studenti universitari di un nuovo bonus a loro dedicato. Ecco come funziona e chi può richiederlo.

Bonus INPS universitari: 2.000 euro in arrivo per gli studenti

Pioggia di bonus nella Legge di Bilancio 2021, ma anche nei numerosi Decreto Ristori. L’INPS, inoltre, ha previsto l’introduzione di una nuova agevolazione riservata agli studenti universitari. L’hanno chiamato bonus universitari 2021 e consiste in un contributo economico per il sostegno agli studi.

L’agevolazione riguarda non soltanto gli iscritti presso le Università italiane, ma anche coloro che frequentano i corsi post-laurea, le Accademie di belle arti e i Conservatori.

A differenza di quanto accade per l’assegnazione delle borse di studio accademiche, però, il bonus universitari verrà assegnato a prescindere dal reddito familiare. Vediamo, quindi, quali sono i requisiti per richiederlo, quali importi si possono ottenere e come si può presentare la domanda.

Bonus universitari 2021: cos’è e come funziona

L’INPS ha introdotto un nuovo bonus che (a breve) potranno richiedere tutti gli studenti universitari, gli iscritti ai corsi post laurea, coloro che frequentano l’Accademia di belle arti o i Conservatori, La nuova agevolazione, infatti, non tiene conto del reddito posseduto dalle singole famiglie, ma può essere richiesta da tutti gli studenti.

Il bonus studenti universitari 2021 è un contributo economico di 2.000 euro assegnato sulla base di una graduatoria che tiene conto di due parametri: quello economico e quello di profitto. A ciascuno studente, dunque, verrà assegnato un punteggio sulla base di questi indicatori che permetterà di accedere a un posto in classifica.

Ogni studente riceverà una somma di denaro dall’INPS pari a 2.000 euro (1.000 euro per gli iscritti ai corsi post laurea) per sostenere le spese relative all’iscrizione presso le accademie scolastiche.

La classificazione e i punteggi

Come detto, la classificazione degli studenti avverrà tramite l’assegnazione di un punteggio che terrà conto da un lato del reddito economico posseduto dalla famiglia (coefficiente economico) e dall’altro lato del profitto dello studente (ovvero dalla media ponderata dei voti).

I diversi punteggi legati all’ISEE familiare sono i seguenti:

  • ISEE inferiore a 8.000,00 euro - 14 punti;
  • ISEE da 8.000,01 a 16.000,00 euro - 11 punti;
  • ISEE da 16.000,01 a 24.000,00 euro - 9 punti;
  • ISEE da 24.000,01 a 32.000,00 euro - 6 punti;
  • ISEE da 32.000,01 a 40.000,00 euro - 4 punti;
  • ISEE superiore 40.000,00 euro - 2 punti.

Al valore dell’ISEE, infine, andrà sommato il punteggio legato alla media ponderata dei voti conseguiti nel 2018/2019. Il totale permetterà di determinare il posto dello studente nella classifica.

Bonus studenti universitari: i requisiti

Il bonus studenti universitari lo possono richiedere tutti gli studenti iscritti presso un polo universitario pubblico o privato, ma anche gli studenti dell’Accademia di belle arti, del Conservatorio o gli iscritti ai corsi post-laurea.

Oltre a questo requisito, però, lo studente deve:

  • essere in regola con gli esami del corso universitario (relativo all’anno accademico 2018/2019),
  • avere una media ponderata dei voti non inferiore a 24/30 (oppure un voto di laurea superiore a 92/110 per chi è iscritto a un corso post-laurea).

Bonus studenti universitari come si richiede

La circolare dell’INPS ha specificato che per richiedere il bonus studenti universitari occorre collegarsi al sito dedicato e compilare la domanda esclusivamente online.

Sarà possibile presentare le richieste a partire dal 27 gennaio e fino al massimo al 1° marzo 2021.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories