Quali bonus richiedere quest’estate, tra nuovi aiuti e agevolazioni confermate

Rosaria Imparato

11 Luglio 2022 - 10:25

condividi

Tra i nuovi aiuti messi a disposizione dal Governo e la proroga di agevolazioni consolidate, vediamo quali sono i bonus che si possono chiedere in questa estate 2022.

Quali bonus richiedere quest'estate, tra nuovi aiuti e agevolazioni confermate

Quali sono i bonus e le agevolazioni che si possono chiedere quest’estate? Il 2022 si conferma un anno ricco di aiuti per imprese e famiglie, che possono fare richiesta di un sostegno economico quando in possesso dei requisiti richiesti. Inoltre, il Governo sta lavorando a un ulteriore provvedimento di 10 miliardi per contenere l’aumento delle bollette e tagliare il cuneo fiscale (facendo salire gli stipendi).

Facciamo una panoramica dei bonus attualmente in vigore e che sono già a disposizione dei cittadini, come il bonus 200 euro, le agevolazioni fiscali per i condizionatori, gli aiuti per i centri estivi e altri ancora.

Bonus per l’estate: agevolazioni per condizionatori e zanzariere

Partiamo dai bonus legati alla stagionalità: d’estate schizzano le richieste per l’installazione o la sostituzione di condizionatori e zanzariere. Se sceglie solo questo tipo di intervento, però, il contribuente deve accollarsi il 100% della spesa (e c’è da considerare anche che durante i mesi più caldi dell’anno i prezzi per questi lavori aumentano proprio per l’alta richiesta).

L’installazione e la sostituzione di condizionatori e zanzariere rientrano tra i lavori dell’ecobonus ordinario: in base al tipo di intervento edilizio si ha diritto a una detrazione del 50 o del 65%.

Per risparmiare ancora di più, si possono collegare i lavori al superbonus 110%, ma in tal caso intervengono altri requisiti sul tipo di intervento e sul limite di spesa.

Fino a quando si può usare il bonus terme

Il decreto Sostegni ter ha prorogato il bonus terme anche per il 2022, ma attenzione: la richiesta si poteva fare fino al 30 giugno. Tuttavia, bisogna fare una distinzione tra la scadenza per fare domanda e il termine ultimo per usare il bonus. Come specificano le faqsul bonus terme, infatti:

“Il cittadino può iniziare a utilizzare il bonus entro il 30 giugno 2022 e 45 giorni dall’inizio delle prestazioni per terminarle.”

L’importante, quindi, è iniziare le cure termali entro il 30 giugno, e poi si avranno 45 giorni per completarle: l’ultimo giorno utile è il 15 agosto.

Bonus 200 euro: quando arriva?

Il bonus 200 euro è un’indennità una tantum introdotta dal decreto Aiuti e spetta a lavoratori dipendenti, stagionali e anche ai pensionati. Il calendario dei pagamenti varia in base alla categoria di appartenenza del lavoratore:

  • i dipendenti e i pensionati lo avranno a luglio;
  • disoccupati e stagionali, invece, lo vedranno erogato a ottobre.

Bonus bollette retroattivo: che significa e come funziona

Il bonus bollette consiste in uno sconto automatico direttamente in bolletta sulle utenze di luce e gas. Importanti novità sono state introdotte con il decreto Energia, pubblicato in GU il 21 marzo. Oltre a una serie di misure per le imprese, il provvedimento cambia i parametri del bonus bollette, alzando il limite Isee per ottenere lo sconto su luce e gas da 8.265 euro a 12.000 euro.

Il decreto Aiuti, appena convertito in Il decreto Aiuti, appena convertito in legge, ha prorogato il bonus anche il terzo trimestre 2022 e ha stabilito che il sostegno sia retroattivo: questo vuol dire che si può avere ricevere anche sulle mensilità precedenti, a partire da gennaio 2022, purché venga rispettato il tetto massimo Isee.

Centri estivi: a chi spetta l’aiuto

Il bonus centri estivi consiste in un aiuto di almeno 100 euro a settimana per ogni famiglia con figli minorenni a carico. L’importo potrebbe variare in base alle risorse stanziate da ciascun ente regionale. Per poter ricevere l’aiuto “intero” è necessario avere un Isee basso. Il rimborso pieno, infatti, spetta solo per chi ha un Isee fino a 8.000 euro, mentre oltre questa soglia si applicano le seguenti percentuali:

  • da 8.000,01 a 24.000,00 euro: 95%
  • da 24.000,01 a 32.000,00 euro: 90%
  • da 32.000,01 a 56.000,00 euro: 85%
  • oltre 56.000,00 euro (o in caso di domanda inviata senza Isee): 80%