Bonus adeguamento ambienti di lavoro, codice tributo valido fino al 30 giugno 2021

Rosaria Imparato

23 Giugno 2021 - 12:49

condividi

Il codice tributo per l’uso in compensazione del bonus adeguamento ambienti di lavoro è valido fino al 30 giugno, poi sarà soppresso: lo comunicano le Entrate con la risoluzione n. 43 del 22 giugno.

Bonus adeguamento ambienti di lavoro, codice tributo valido fino al 30 giugno 2021

Il codice tributo per usare in compensazione il credito d’imposta del bonus adeguamento di ambienti di lavoro è in scadenza: si può usare fino al 30 giugno 2021.

A partire dal 1° luglio, quindi, non sarà più valido il codice tributo 6918: lo comunica l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 43 del 22 giugno.

Bonus adeguamento ambienti di lavoro, codice tributo valido fino al 30 giugno 2021

Il codice tributo 6918 per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro, verrà soppresso dal 1° luglio 2021.

L’Agenzia delle Entrate lo ha comunicato con la risoluzione n. 43/e del 22 giugno 2021.

Risoluzione AdE n. 43/E del 22 giugno 2021
Soppressione del codice tributo 6918 per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro, di cui all’articolo 120 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34

Il bonus è stato istituito dal decreto Rilancio, per la precisione con l’articolo 120.

Si tratta di un credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute nel 2020, fino a un massimo di 80.000 euro, per l’adeguamento dei posti di lavoro alle nuove misure per ridurre il rischio di contagio.

Codice tributo bonus adeguamento ambienti di lavoro soppresso dal 1° luglio 2021

A ridurre la durata del bonus adeguamento ambienti di lavoro è stata la Legge di Bilancio 2021, non solo per quanto riguarda l’uso in compensazione del credito d’imposta, ma anche per la cessione del credito stesso.

La manovra 2021 è intervenuta su due ambiti in particolare:

  • il credito di imposta può essere usato in compensazione tramite modello F24 non più fino a fine anno, ma solo fino al 30 giugno 2021;
  • l’opzione della cessione del credito può essere effettuata fino al 30 giugno 2021 (e non più fino al 31 dicembre 2021).

Il 30 giugno 2021 quindi è la nuova scadenza sia per cedere (anche parzialmente) il credito del bonus sanificazione, sia per usarlo in compensazione.

Iscriviti a Money.it