Bonus 200 euro insegnanti: quando arriva il pagamento?

Teresa Maddonni

26/07/2022

26/07/2022 - 15:15

condividi

Prevista emissione speciale per il pagamento del bonus 200 euro per gli insegnanti, che non è stato effettuato con lo stipendio di luglio. Ecco quando sarà accreditato.

Bonus 200 euro insegnanti: quando arriva il pagamento?

Quando arriva il pagamento del bonus 200 euro insegnanti? Una domanda che molti potrebbero porsi in queste ore, dal momento che il bonus 200 euro non è stato pagato con il cedolino NoiPA dello stipendio di luglio 2022.

In verità, come aveva annunciato NoiPA, il bonus 200 euro, che a molti dipendenti è riconosciuto con la busta paga di luglio, viene accreditato con un cedolino separato rispetto a quello stipendiale. Si tratta di una emissione speciale arretrati rispetto a quella ordinaria dello stipendio ed entrambe compaiono nell’area riservata dell’utente su NoiPA.

Vediamo allora quando viene pagato il bonus 200 euro per gli insegnanti ancora in attesa dell’accredito.

Bonus 200 euro insegnanti: ecco quando arriva il pagamento

Il pagamento del bonus 200 euro insegnanti arriva nel mese di luglio, ma non con lo stipendio. L’accredito dello stipendio mensile per i docenti è stato effettuato lo scorso venerdì 22 luglio, in anticipo rispetto alla data ordinaria del 23, e prima di quella data è stato pubblicato il cedolino NoiPA nell’area riservata della piattaforma.

Un cedolino a parte è stato invece riservato al bonus 200 euro che non è arrivato, pertanto, con l’accredito del 22 luglio.

Gli insegnanti che attendono il bonus 200 euro non devono tuttavia preoccuparsi perché si tratta di un’emissione speciale dell’indennità una tantum del decreto Aiuti che risulta regolare e che verrà pagata nei prossimi giorni.

La data potrebbe essere quella di mercoledì 27 o anche di giovedì 28 luglio. Il pagamento del bonus 200 euro per gli insegnanti in ogni caso non dovrebbe prolungarsi, come anche per gli altri dipendenti pubblici, oltre venerdì 29 luglio, ultimo giorno del mese per gli accrediti.

Ovviamente stiamo parlando del bonus 200 euro riservato agli insegnanti di ruolo o precari con il contratto a tempo determinato al 31 agosto. Gli altri dovranno attendere.

Bonus 200 euro insegnanti: quando arriva per i precari

Per il precari della scuola il cui contratto è scaduto il 30 giugno il bonus 200 euro arriva a domanda dal momento che costoro potrebbero rientrare nella categoria dei lavoratori a tempo determinato previsti dalla norma che disciplina l’indennità una tantum dell’ormai decaduto Governo Draghi. Stando alle regole in vigore, i lavoratori a tempo determinato che vogliono accedere al bonus 200 euro devono possedere i seguenti requisiti:

  • avere svolto, nell’anno 2021, almeno 50 giornate di lavoro effettivo nell’ambito di uno o più rapporti di lavoro di tipo stagionale, e/o a tempo determinato, e/o di tipo intermittente di cui agli articoli da 13 a 18 del dlgs n. 81/2015;
  • un reddito, per l’anno 2021, derivante dai suddetti rapporti di lavoro non superiore a 35.000 euro.

I lavoratori a tempo determinato in possesso di questi requisiti, anche stagionali e intermittenti, possono fare domanda all’Inps entro il 31 ottobre 2022. Anche gli insegnanti precari della scuola, secondo l’interpretazione che i sindacati fanno della norma, dovrebbero rientrare tra i lavoratori a tempo determinato con i requisiti di cui sopra e ottenere il pagamento del bonus 200 euro dopo aver presentato la richiesta all’Inps. Costoro quindi, per l’accredito del bonus 200 euro, devono attendere.