Bollette, occhio al mese di dicembre: ecco quanto pagheremo

Alessandro Nuzzo

06/10/2022

Ultimo trimestre dell’anno che si preannuncia salatissimo per le famiglie italiane. I costi rispetto allo stesso periodo del 2021 saranno fino a 3 volte tanto.

Bollette, occhio al mese di dicembre: ecco quanto pagheremo

Ogni giorno non si fa altro che parlare dei rincari energetici che milioni di italiani stanno fronteggiando e fronteggeranno nel corso di questi ultimi mesi del 2022. Le bollette di luce e gas sono arrivate a prezzi record, e il rincaro non accenna ad arrestarsi.

L’enorme speculazione che gira attorno ad aumenti incomprensibili sembra essere molto più forte anche delle iniziative del Governo, che ha cercato in questi ultimi mesi di arginare gli aumenti. La problematica è all’ordine del giorno anche per il nuovo esecutivo targato centrodestra. La coalizione a guida Giorgia Meloni, che si appresterà a breve a governare l’Italia, ha più volte ribadito che nell’agenda di governo la priorità sarà data ai rincari energetici con la ricerca di soluzioni ad hoc che quantomeno evitino ulteriori aumenti di prezzi.

Questo perché proseguendo di questo passo le prospettive dell’ultimo trimestre dell’anno sono da incubo. L’analisi di Assoutenti per il Corriere della Sera ha stimato un rincaro delle tariffe ancora del 59% entro dicembre. Prendendo ad esempio i consumi degli elettrodomestici e paragonandoli a quelli dell’ultimo trimestre del 2021, ci si rende conto come il costo sia aumentato anche di tre volte. Ecco quanto pagheremo a dicembre per ogni elettrodomestico.

Quanto pagheremo per ogni elettrodomestico entro fine anno

Gli elettrodomestici incidono molto sul costo energetico per ogni famiglia. Viviamo in un modo super tecnologico e i dispositivi elettronici che restano accesi in standby anche quando non vengono utilizzati abbondano nelle case degli italiani. Assoutenti su richiesta del Corriere della Sera ha preso in analisi la spesa per ogni elettrodomestico che una famiglia tipo di 3 persone affronterà nell’ultimo trimestre di quest’anno. Paragonando le cifre allo stesso periodo del 2021 si evidenzia come i numeri sono, nella migliore delle ipotesi, raddoppiati, ma in alcuni casi anche triplicati.

Prendiamo ad esempio la tv che non manca in ogni casa e che resta accesa in standby anche quando non la utilizziamo. Se nell’ultimo trimestre dello scorso anno pesava sulla bolletta con circa 56,4 euro, quest’anno lo farà con 125,4 euro.

Il phon, che consuma molto di più rispetto a una tv, passerà da un costo di 77,20 a 171,60. E che dire del frigorifero che dagli 89,1 del 2021 arriverà a sfiorare i 200 euro con 198. E poi la lavastoviglie da 65,3 euro a 145,2, il computer da 28,2 euro a 62,7, il forno da 29,7 a 66 euro, la lavatrice da 71,2 a 158,4 euro, il condizionatore da 118,8 a 264 euro, il decoder da 51,9 a 115,5 euro e la macchina da caffè da 17,8 a 29,3 euro.

Elettrodomestici, i consigli per risparmiare

Alla luce di questi rincari, cosa possiamo fare per cercare di arginare l’aumento dei costi? Ci sono dei suggerimenti che si possono adottare per cercare di risparmiare. La prima è quella di sostituire tutte le lampadine di casa alogene con quelle a led che consumano molto meno. Se si deve cambiare un elettrodomestico puntare su quelli che hanno una classe energetica A+++. Costano leggermente in più, ma consumano meno e hanno prestazioni più elevate.

In alcune fasce orarie come quelle notturne il costo energetico è inferiore. Applicare un uso più intelligente degli elettrodomestici può rivelarsi molto efficace. Lavatrice e lavastoviglie ad esempio consumano molto meno se fatte di notte.

Gli apparecchi in standby, quelle lucine rosse fisse per intenderci, finiscono per incidere sulla bolletta. Staccare quelle non necessarie sarebbe davvero efficace per risparmiare.

Da non perdere su Money.it

Argomenti

# Casa

Iscriviti a Money.it