Chi è Maurizio Arrivabene, direttore della Scuderia Ferrari e possibile nuovo ad della Juventus?

Dopo l’addio di Beppe Marotta si parla di Maurizio Arrivabene come nuovo amministratore delegato della Juventus: ecco la biografia dell’attuale direttore della Scuderia Ferrari.

Chi è Maurizio Arrivabene, direttore della Scuderia Ferrari e possibile nuovo ad della Juventus?

Ci sono alcune amicizie che ti cambiano la vita, sia dal punto di vista umano che a volte anche lavorativo. Quando alla Philip Morris Maurizio Arrivabene conosce Andrea Agnelli, ecco che tra i due scatta un forte legame.

Dopo che Sergio Marchionne lo ha indicatov in passato come persona adatta a dirigere la Scuderia Ferrari, ecco che adesso il nome di Maurizio Arrivabene viene tirato in ballo, dopo la separazione con Beppe Marotta, anche per il ruolo di amministratore delegato della Juventus.

Nella delicata partita in merito alla governance del club bianconero, per il ruolo di amministratore delegato Andrea Agnelli infatti alla fine potrebbe propendere per lui: fu proprio l’attuale presidente della Juve che lo volle far entrare nel cda del club e, vista la grande fiducia, adesso sarebbe in pole position per il ruolo che ormai fu di Beppe Marotta.

La biografia di Maurizio Arrivabene

Nato a Brescia il 7 marzo del 1957, Maurizio Arrivabene è sposato con la portavoce della Ferrari Stefania Bocchi. Da una precedente relazione invece è nata la sua unica figlia.

Le sue grandi passioni sono senza dubbio due: lo sport e i motori. Tifoso juventino, ha praticato il football americano, il tennis, lo sci e soprattutto l’atletica, dove si è cimentato da ragazzo nei 400 metri e nel lungo.

Per quanto riguarda i motori, nel 1987 guidando una Mercedes Classe G ha preso parte a una Parigi-Dakar dove si posizionò in sesta posizione nella classifica generale, primo tra gli italiani.

Descritto spesso come una persona di poche parole ma diretta e pratica, dopo aver frequentato l’istituto tecnico nella città lombarda si era iscritto alla facoltà di Architettura di Venezia, senza però portare a termine gli studi.

Oltre allo sport praticato anche in maniera professionistica, dal punto di vista lavorativo Maurizio Arrivabene ha lavorato per vent’anni sia in Italia che all’estero in Philip Morris nell’area commercializzazione.

In questo lungo arco di tempo, è arrivato anche a ricoprire incarichi come vice presidente di Marlboro Global Communication e, dal 2011, presidente del consiglio di amministrazione Consumer Channel Strategy and Event Manager per Philip Morris International.

Dopo che nel 2010 l’amico Andrea Agnelli divenne il presidente della Juventus, i due hanno lavorato assieme in Philip Morris, il dirigente bresciano è entrato anche nel consiglio d’amministrazione del club bianconero come consigliere indipendente.

Quando poi nel 2014 le strade della Scuderia Ferrari e di Marco Mattiacci si sono divise, Maurizio Arrivabene è stato nominato direttore della sezione sportiva della casa automobilistica di Maranello.

Nuovo amministratore delegato della Juventus?

Maurizio Arrivabene attualmente fa parte del cda in carica della Juventus. Il suo nome compare anche nella lista dei candidati in vista del rinnovo che sarà discusso il prossimo 25 ottobre.

Chi invece non ci sarà è Beppe Marotta, dal 2010 amministratore delegato della società e uno degli artefici della rinascita bianconera. Sotto la sua guida, il club infatti ha sempre vinto lo scudetto ed è tornato protagonista anche in Europa.

Dopo la vittoriosa partita contro il Napoli, la settima in campionato dopo altrettanti match, Marotta infatti ha annunciato un po’ a sorpresa che non sarà più lui l’amministratore delegato dei bianconeri.

Una notizia che ha subito scatenato il classico toto-nomi per la sua successione. Tra i vari profili al vaglio, ci sarebbe anche quello di Maurizio Arrivabene che potrebbe rispondere a molti dei requisiti necessari per ricoprire l’importante ruolo.

In primis c’è la grande fiducia che Andrea Agnelli ha in lui. Poi c’è l’esperienza nel mondo dello sport e della sua governance, visto che dal 2010 fa parte della Commissione di Formula 1. Per ultimo, anche se non ha esperienze dirette nel mondo calcio, è anche un tifoso bianconero con la cosa che non guasta mai.

Per vedere se Arrivabene sarà il prossimo amministratore delegato della Juventus, non rimane dunque che aspettare il prossimo 25 ottobre.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Juventus Football Club S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.