Aprire uno studio legale: il prestito della Cassa Forense per i giovani avvocati. Il bando

Simone Micocci

26 Maggio 2017 - 13:07

condividi

Prestiti agevolati per i giovani avvocati: nuovo bando della Cassa Forense per chi vuole aprire uno studio legale. Requisiti, importi e come fare domanda.

Aprire uno studio legale: il prestito della Cassa Forense per i giovani avvocati. Il bando

Sei un giovane avvocato e hai il desiderio di aprire uno studio legale? La Cassa Forense viene in tuo aiuto.

In questi giorni, infatti, la Cassa Forense ha pubblicato il bando per l’erogazione di prestiti per gli avvocati con meno di 35 anni che vogliono aprire uno studio.

Quindi, come previsto nell’ambito delle prestazioni a sostegno della professione del “Nuovo regolamento per l’erogazione dell’assistenza”, la Cassa Forense darà un importante incentivo ai giovani legali che soddisfano particolari requisiti.

Ecco tutte le informazioni sul nuovo bando della Cassa Forense destinato ai giovani avvocati: requisiti, importo del contributo e come fare la richiesta del prestito.

Bando Cassa Forense per l’apertura di uno studio legale

Il nuovo bando pubblicato sul sito ufficiale della Cassa Forense consiste nell’erogazione di un prestito dell’importo variabile tra i 5.000€ e i 15.000€.

Il prestito può essere rimborsato entro un massimo di 5 anni, con l’abbattimento del 100% degli interessi passivi. Alla fine dei 5 anni, quindi, il professionista avrà restituito solamente il capitale, poiché sarà la Cassa Forense ad occuparsi degli interessi.

L’obiettivo è quello di facilitare l’accesso dei giovani avvocati al mercato del credito così da avere maggiori possibilità di far fronte alle spese derivanti dall’avviamento di uno studio professionale.

Inoltre, c’è un’importante novità per tutti gli iscritti all’albo con un reddito professionale inferiore ai 10mila euro: per loro la Cassa Forense mette a disposizione un’apposita garanzia fidejussoria per l’accesso al credito, fino ad esaurimento dell’importo a tal fine stanziato pari a 2 milioni di euro.

Il prestito sarà erogato in base all’ordine di presentazione della domanda, fino all’esaurimento del fondo stanziato per il 2017, pari a 1,5 milioni di euro.

Chi può fare domanda? Come anticipato il requisito fondamentale è l’essere un avvocato con meno di 35 anni iscritto regolarmente all’albo. Ma ci sono altri condizioni da soddisfare per poter inviare la domanda per il prestito; vediamo quali sono.

Bando Cassa Forense per l’apertura di uno studio legale: requisiti

Per ricevere il contributo per l’apertura di un ufficio legale, al momento dell’invio della domanda bisogna essere in possesso di questi requisiti:

  • non avere più di 35 anni;
  • essere iscritti alla Cassa Forense da almeno 2 anni (compresi eventuali periodi di praticantato);
  • essere in regola con le prescritte comunicazioni reddituali alla Cassa;
  • avere un reddito (indicato nell’ultima dichiarazione) professionale inferiore ai 40mila euro.

L’abbattimento degli interessi è condizionato all’iscrizione all’albo; quindi se per qualsiasi motivo il giovane avvocato viene radiato dovrà provvedere al pagamento integrale di tutti gli interessi derivanti dal prestito.

Come fare domanda alla Cassa Forense per il prestito

La richiesta del prestito va fatta esclusivamente online, entro il 31 ottobre del 2017, tramite la procedura online attiva sul sito ufficiale della Cassa Forense.

All’atto di compilazione della domanda l’avvocato può anche produrre un’autocertificazione nella quale sono indicate le finalità del prestito.

Una volta completata la valutazione delle domande, la Cassa Forense trasmetterà l’istanza alla Banca di Sondrio per l’istruttoria finale. I candidati ammessi al beneficio avranno poi 60 giorni di tempo, pena la decadenza, per sottoscrivere il relativo contratto di prestito.

Per maggiori informazioni. di seguito potete scaricare il bando pubblicato dalla Cassa Forense per l’erogazione di prestiti agevolati per i giovani avvocati.

BANDO PRESTITI AGLI ISCRITTI UNDER 35
Clicca qui per scaricare il bando per i prestiti agevolati della Cassa Forense destinati agli avvocati Under 35 che avviano uno studio legale.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it