Azioni UniCredit in positivo dopo rumor maxi-licenziamenti

Segno più sul listino di Piazza Affari per le azioni UniCredit il day-after la diffusione delle indiscrezioni relative i 10 mila licenziamenti.

Azioni UniCredit in positivo dopo rumor maxi-licenziamenti

Prima parte di seduta all’insegna degli acquisti per le azioni UniCredit, in rialzo dell’1,29 per cento a 11,332 euro all’indomani dei rumor, che la società non ha voluto commentare, relativi una riduzione dell’organico di circa 10 mila unità, pari al 10% della forza lavoro globale (UniCredit: migliaia di licenziamenti in nuovo piano Mustier).

Il provvedimento, che rientrerebbe tra le misure contenute nel piano industriale 2020-2023 che sarà presentato a dicembre a Londra, dovrebbe contribuire alla riduzione delle spese operative di 10 punti percentuali nell’arco del piano.

UniCredit: sindacati, pronti alla mobilitazione

“Se fosse vero sarebbe una vergogna, siamo pronti alla mobilitazione”. Così Lando Maria Sileoni, segretario generale della Fabi (Federazione autonoma bancari italiani), ha commentato i rumor sui licenziamenti in UniCredit.

Nell’ambito dell’attuale piano, il Transform 2019, l’istituto guidato da Jean Pierre Mustier ha già raggiunto l’obiettivo di ridurre la forza lavoro di 14 mila unità.

Azioni UniCredit: per Hsbc sono “top pick”

Le azioni UniCredit, che rispetto a tre mesi fa segnano un rosso del 12,3% e nel confronto annuo perdono quasi 20 punti percentuali, sono state confermate da Hsbc tra le “top pick” (il gruppo in cui sono inserite le azioni di prima scelta).

Nonostante un calo da 16,5 a 16 euro, il prezzo obiettivo assegnato da Hsbc è di oltre 40 punti percentuali maggiore rispetto all’attuale valutazione, che resta “troppo bassa”.

La limatura del prezzo obiettivo è legata alla riduzione delle stime di utile per azione 2020-21 di circa 6 punti percentuali. La revisione, inferiore al -8% del comparto, è dovuta alle stime sull’andamento futuro della politica monetaria (il costo del denaro dovrebbe continuare a far segnare minimi storici ancora per qualche anno).

Azioni UniCredit: per Morgan Stanley valgono 15,5 euro

Prezzo obiettivo in aumento per Morgan Stanley. Nel confermare la valutazione “overweight”, gli esperti del colosso statunitense hanno alzato il target sul prezzo da 15 a 15,5 euro.

“Attualmente Unicredit è una delle banche più efficienti in Europa –riporta invece Websim- con un cost income pari al 54% (rispetto alla media dei principali peers europei al 64%). Tuttavia ci sono banche come quelle spagnole, Banco Santanter e BBVA che presentano un cost income inferiore al 50%”.

Websim valuta UniCredit “interessante” con prezzo obiettivo a 16,50 euro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO