Azioni Unicredit sono un buy: boom di oltre il 35% previsto da Goldman Sachs

Azioni Unicredit in focus dopo la pubblicazione del nuovo target price di Goldman Sachs sulla quotazione della banca italiana, che prevede un rialzo di circa il 37% rispetto alla quotazione odierna.

Azioni Unicredit sono un buy: boom di oltre il 35% previsto da Goldman Sachs

Azioni Unicredit in osservazione nella mattinata odierna dopo la pubblicazione del nuovo prezzo obiettivo fissato da Goldman Sachs, che conferma il rating buy.

La banca statunitense ha reso note le sue ultime valutazioni sull’istituto di credito guidato da Jean Pierre Mustier. Sono attese performance positive dal titolo bancario, che, secondo gli analisti USA, ha ottime potenzialità di arrivare a scambiare a un prezzo maggiore del 37% rispetto a quello attuale, fattore che li ha spinti a aumentare il target price a quota 17,5 euro.

A Piazza Affari i riflettori restano puntati sulle azioni Unicredit che, in un avvio di seduta poco mosso a Milano, sono avanzate in modo timido di circa mezzo punto.

Azioni Unicredit: banca promossa e target price in rialzo. I dettagli

Dopo la presentazione del piano strategico al 2023, l’istituto di credito milanese continua a suscitare l’interesse di analisti e agenzie di rating. L’ultimo giudizio è arrivato dalla banca d’affari Goldman Sachs, che ha rivisto le stime al rialzo.

Nello specifico, la società statunitense ha aggiornato il target price delle azioni Unicredit da 16,9 a 17,5 euro. L’analisi, quindi, prevede un apprezzamento del 37% rispetto al prezzo di scambio attuale a Piazza Affari, attestato sui 12,75 euro. Il titolo è stato quindi promosso, mantenendo un rating buy.

Il broker ha aggiornato anche le valutazioni sull’utile netto, alzando la stima a +1-2% nel periodo 2021-2024. Anche sul rendimento di capitale Goldman Sachs ha aumentato la previsione del 17%.

Piano industriale di Unicredit sotto la lente

La promozione del titolo fa seguito innanzitutto alla valutazione positiva del piano industriale della banca milanese. Gli analisti statunitensi, infatti, hanno sottolineato che:

“L’aspetto positivo chiave del nuovo piano è la maggior prevedibilità dei flussi di cassa futuri per gli azionisti: l’enfasi sul controllo dei costi e dei rischi, anziché sulla crescita dei ricavi, diminuisce il rischio di breakeven.”

Inoltre, la banca di investimento statunitense ha evidenziato che la politica del rendimento progettata nel piano garantirà una maggiore restituzione di utili.

Le note positive in rilievo nel giudizio di Goldman Sachs si scontrano con la drammatica stima pianificata a Milano di circa 6.000 esuberi e 500 filiali in chiusura. Il progetto di Unicredit punta proprio al rilancio in un settore in forte cambiamento. Il contenuto digitale sempre più richiesto e evoluto, infatti, porterà a un ridimensionamento del modo di lavorare anche in questo comparto finanziario.

La preoccupazione sul livello di occupazione nel futuro della banca, però, non sembra intaccare le previsioni ottimistiche sul titolo a Piazza Affari.

Al momento in cui si scrive, le azioni Unicredit sono scambiate a 12,778 in rialzo dello 0,22%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Unicredit S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.