Poste Italiane: terzo trimestre in crescita, il titolo corre a Piazza Affari

Azioni Poste Italiane in evidenza a Piazza Affari: i conti del terzo trimestre premiano la società, in rialzo a Milano. Tutti i dati economici.

Poste Italiane: terzo trimestre in crescita, il titolo corre a Piazza Affari

Azioni Poste Italiane brillano a Piazza Affari dopo la pubblicazione della trimestrale.

I conti dei primi nove mesi 2020 sono stati archiviati con risultati in contrazione, ma i dati del solo terzo trimestre hanno evidenziato importanti segali di crescita.

L’aumento di ricavi e utile netto nel periodo luglio-settembre e l’annuncio sull’acconto del dividendo hanno quindi trainato al rialzo il titolo.

Le azioni Poste Italiane stanno guadagnando più del 3% in Borsa, con scambi a 8,23 euro nel momento in cui si scrive.

Azioni Poste Italiane in corsa: trimestrale messa a nudo

Il titolo dell’azienda guidata dall’ad Del fante è in rally a Piazza Affari (+3,03% al momento) spinto da un sentiment positivo a seguito dei conti del terzo trimestre 2020.

Il periodo luglio-settembre ha visto risultati soddisfacenti, con ricavi a 2,59 miliardi di euro in crescita dello 0,8% su base annua e un utile netto di 353 milioni di euro, +10,3% anno su anno.

I dati hanno sorpreso in positivo le aspettative e soddisfatto la dirigenza Poste Italiane, che ha dichiarato:

“Questo trimestre ha mostrato chiari segnali di ripresa, confermando la solidità del nostro business model in tutti i settori. Il risultato operativo del terzo trimestre è cresciuto del 4,2 per cento, al netto dei costi straordinari sostenuti per far fronte a questa emergenza imprevista...ancora più impressionante se si tiene presente che il 2019 è stato un anno da record. La nostra strategia si è rivelata corretta e ci ha aiutato a superare con successo questo sfidante momento.”

Per quanto riguarda i costi del terzo trimestre, la nota li mantiene stabili 2,1 miliardi di euro e il risultato operativo (EBIT) ha raggiunto il valore di 479 milioni di euro, (+4,2% a/a).

Le attività finanziarie totali hanno mostrato un aumento di 20,3 miliardi fino ad oggi, con il raggiungimento di 556 miliardi di euro a settembre 2020. La raccolta netta retail è stata di 9,8 miliardi di euro.

Nel periodo dei primi nove mesi 2020, i ricavi hanno evidenziato una diminuzione del 5,2% rispetto allo stesso periodo del 2019, per un valore di 7,67 miliardi di euro. Anche il risultato operativo ha visto un peggioramento,scendendo da 1,54 miliardi a 1,24 miliardi di euro (-19,2%).

L’utile netto nel periodo gennaio-settembre 2020 ha raggiunto quota 898 milioni di euro, con una contrazione del 17,1% rispetto ai primi nove mesi dell’anno scorso.

Poste Italiane: c’è l’acconto del dividendo

Il managment di Poste non ha dato indicazioni dettagliate sulle previsioni finanziarie di fine anno, considerando l’incertezza e la poca prevedibilità legate alla pandemia.

Tuttavia è stata lanciata la proposta di erogare un acconto del dividendo 2021 riguardante l’esercizio 2020 corrispondente a 0,162 euro per azione. Il pagamento della cedola è previsto per il 25 novembre.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories