Leonardo cade in Borsa dopo la sentenza Mps

Azioni Leonardo in osservazione oggi a Piazza Affari. Il titolo ha aperto la seduta al ribasso dopo le novità sulla condanna di Profumo per Mps.

Leonardo cade in Borsa dopo la sentenza Mps

Sulle azioni Leonardo pesano le notizie sulla condanna di Alessandro Profumo, attuale amministratore delegato della società, per precedenti illeciti in Mps.

La decisione del Tribunale di Milano è giunta nella serata di ieri, 15 ottobre, e ha avuto subito impatto sugli scambi in Borsa del titolo nella seduta di stamane.

Le azioni Leonardo hanno perso fino al 3% all’apertura di Piazza Affari.

La sentenza ha condannato in primo grado a sei anni di reclusione e 5 anni di interdizione dai pubblici uffici Alessandro Profumo e Fabrizio Viola, ex vertici Mps accusati di aggiotaggio e comunicazioni false. Leonardo non ha alcuna intenzione di far decadere l’attuale ceo dalla sua carica.

Azioni Leonardo in frenata a Piazza Affari

Leonardo fa i conti con la novità della condanna di Profumo per le vicende in Mps. Il titolo, infatti, è in frenata a Piazza Affari.

Al momento in cui si scrive le azioni della società sono scambiate a 4,60 euro, con un ribasso dell’1,54%.

Dopo la comunicazione della sentenza del Tribunale di Milano contro l’ex dirigente della banca senese Profumo, Leonardo ha emesso una dichiarazione chiarificatrice:

“la società precisa che non sussistono cause di decadenza dalla carica di Amministratore Delegato di Leonardo ed esprime piena fiducia nella sua azione auspicando un percorso di continuità.”

Nessun cambiamento ai vertici, quindi, per il gruppo e massimo appoggio a Profumo nel suo ruolo in Leonardo.

Da sottolineare, che l’avvocato del ceo condannato ha già dichiarato di ricorrere in appello, con Profumo che ha annunciato di voler andare fino in fondo e “vedere riconosciuti gli sforzi profusi durante il mio impegno in Mps”.

Le azioni Leonardo, comunque, restano sotto i riflettori a Milano, alla luce anche delle prime reazioni politiche piuttosto avverse a Profumo.

Il Movimento 5 Stelle ha scritto in un messaggio social: “ci aspettiamo che Alessandro Profumo, nell’interesse dell’azienda, rimetta il mandato da ad di Leonardo”.

Previsioni ottimistiche su Leonardo

La novità della condanna di Profumo non sta intaccando le previsioni ottimistiche degli analisti sulle prossime performance in Borsa di Leonardo.

Banca Akros, intervenuta su Milano Finanza, ha confermato il rating buy e un target price a 8,50 euro per la società, considerando anche che la sentenza contro Profumo è appellabile e non definitiva.

Stesso sentiment per Equita, che fissa ancora il prezzo obiettivo a 9,2 euro e per Mediobanca Securities, che prevede un target price a 10 euro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1620 voti

VOTA ORA