UniCredit, la pulizia è maxi: via €2,4 miliardi di crediti deteriorati

Cristiana Gagliarducci

27 Marzo 2019 - 07:57

27 Marzo 2019 - 08:06

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Azioni UniCredit sotto la lente in scia alla maxi pulizia di crediti deteriorati emersa dalle ultime indiscrezioni di stampa

UniCredit, la pulizia è maxi: via €2,4 miliardi di crediti deteriorati

Azioni UniCredit sotto i riflettori nella terza seduta della settimana.

Stando alle ultime indiscrezioni di stampa nostrana, l’istituto di Jean Pierre Mustier avrebbe dato il via a una profonda pulizia dei crediti deteriorati del 2019.

Un pacchetto di NPL valutato 2,4 miliardi di euro, la cui cessione potrebbe lasciar osservare una qualche reazione positiva sulle azioni UniCredit che dall’inizio dell’anno ad oggi hanno già guadagnato più di 15 punti percentuali a Milano.

Azioni UniCredit verso maxi pulizia di NPL?

A riportare le ultime indiscrezioni sulla cessione dei crediti deteriorati dell’istituto (da poco tornato sul mercato del debito) è stato qualche ora fa Milano Finanza, secondo cui le operazioni avrebbero già preso il via.

Al centro delle discussioni - che renderanno oggi indispensabile il monitoraggio delle azioni UniCredit - tre portafogli di NPL da 2,4 miliardi di euro complessivi, ciascuno identificato tramite nomi di città:

  • portafoglio Roma: 1,4 miliardi di crediti non garantiti;
  • portafoglio Matera: 750 milioni di crediti garantiti;
  • portafoglio Capri: 300 milioni di crediti garantiti di ampia dimensione.

Gli obiettivi della cessione di NPL

La maxi cessione di crediti deteriorati lavorerà al perseguimento degli obiettivi del piano industriale dell’istituto di credito, un piano strategico che ha già raggiunto in anticipo gran parte dei suoi scopi tra cui un rapporto npe lordi-totale impieghi sceso al 7,7%, con una copertura del 61%.

Ancora una volta a finire sotto i riflettori saranno le azioni UniCredit, che con l’arrivo del 2019 hanno messo a segno ottime performance su Borsa Italiana. Ieri la buona serie di rialzi si è però interrotta con un rosso pesante e il titolo ha archiviato la seduta con una perdita dell’1,9% circa.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories