Azioni Stellantis: tonfo a Piazza Affari, sale il pressing sul gruppo

Violetta Silvestri

20/09/2021

20/09/2021 - 13:04

condividi

Azioni Stellantis crollano a Milano: che succede? Il colosso auto aumenta le sfide, dalla carenza di chip alla competitività in Asia fino all’ultima tegola che potrebbe giungere da un’indagine USA.

Azioni Stellantis: tonfo a Piazza Affari, sale il pressing sul gruppo

Azioni Stellantis di nuovo osservate speciali a Milano: il titolo sta affondando negli scambi odierni, che succede?

Il colosso del settore automotive è in perdita di oltre il 3%, pressato da una serie di sfide, dalla carenza permanente di chip fino alla scommessa Cina e al calo generale di immatricolazioni in Europa.

E non solo, con il Governo italiano che ha rinnovato l’attenzione sulle mosse del gruppo in tema occupazione e un’indagine che sta partendo in USA su case automobilistiche, il gruppo rischia l’incertezza.

Alle ore 11.19 circa, le azioni Stellantis crollano del 3,58%.

Azioni Stellantis: perché il crollo a Piazza Affari?

Il titolo del quarto gruppo mondiale nel settore auto in caduta libera oggi nella Borsa Italiana: dalle ore 9.00 apertura scambi - alle ore 11.20, le azioni hanno già perso l’1,88%, viaggiando su un tonfo di oltre il 3%.

Le novità del giorno che stanno mettendo sotto pressione il titolo arrivano innanzitutto dagli USA. Secondo indiscrezioni di Reuters, le autorità americane per la sicurezza automobilistica hanno avviato un’indagine su circa 30 milioni di veicoli che hanno dispositivi di gonfiaggio degli air bag prodotti da Takata e che potrebbero rivelarsi difettosi.

Le auto coinvolte - in commercio negli USA dal 2001 al 2019 - sono state fabbricate da una ventina di aziende, tra le quali anche Chrysler, del gruppo Stellantis. Secondo le notizie - da confermare e non ufficiali - ci sarebbero auto dei marchi più importanti quali General Motors, Honda Motor, Nissan, Ford Motor, Toyota, Nissan, Mazda, Porsche, Jaguar Land Rover, Subaru, Tesla, Ferrari, Daimler, Bmw.

Le azioni Stellantis continuano a sprofondare e alle ore 11.42 perdono il 4,14% scambiando a 16,116 euro.

Intanto, in un intervenendo di domenica 19 settembre, il ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti ha sottolineato che il Governo mantiene alta l’attenzione sul gruppo:

“Le scelte strategiche aziendali sono private, però lo Stato non può ignorare il tipo di occupazione diretta e indotta che genera, quindi noi siamo sempre in pressing...ci confrontiamo continuamente sulle decisioni di Stellantis, in qualche modo rivendichiamo il sussidio, l’aiuto che lo Stato ha dato in questo settore ma con una dovuta attenzione al Sistema Italia”

Le azioni Stellantis potrebbero subire altre scosse, si aspettano novità.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.