Le azioni STM sono crollate per due motivi

Le azioni STM sono crollate: cosa sta accadendo alla quotata dei microchip alla vigilia della presentazione dei conti aziendali?

Le azioni STM sono crollate sulla Borsa Italiana oggi.

L’avvio delle contrattazioni ha rivelato una pesante pioggia di vendite sul titolo, alla vigilia della presentazione dei conti trimestrali che verranno pubblicati domani, prima dell’apertura di Piazza Affari.

A pesare ancora una volta sull’andamento della quotazione è stato il legame della società italo-francese con Apple, ma non solo.

I motivi della debolezza odierna

Il crollo odierno delle azioni STM è stato determinato dalle nuove indicazioni fornite dagli esperti di JP Morgan. Il colosso statunitense ha infatti deciso di rivedere il target price della quotata, portandolo da quota €26 a quota €23.

Il giudizio degli analisti non si è fermato al solo prezzo obiettivo: essi hanno anche provveduto ad una riduzione del rating sulle azioni STM che, ad oggi non solo più Overweight, ma Neutral.

Ancora una volta a pesare sull’andamento della quotazione è stato il forte legame della società con Apple (per la quale produce componenti elettronici). La debolezza riscontrata sul fronte degli ordini di iPhone X potrebbe durare per tutto il semestre, hanno notato gli analisti. Da qui il downgrade di rating e target price.

Al momento della scrittura le azioni STM stanno recuperando parte del terreno perduto nella prima ora di contrattazioni. Il titolo sta scambiando comunque in ribasso del 2,24% su quota 19,61 euro.

Non solo il peso di Apple su STM

Se da un lato a pesare su STM sono stati gli analisti di JP Morgan, dall’altro non sono passati inosservati neanche i conti e l’outlook deludente di Texas Instruments, che ha chiuso l’ultimo trimestre del 2017 con un utile netto a 344 milioni di dollari, in deciso calo rispetto a quota 1,05 miliardi del pari periodo 2016.

A deludere è stato anche l’utile per azione di 0,34 dollari, in peggioramento rispetto a quell’EPS di 1,02 dollari evidenziato dall’ultima trimestrale del 2016.

Le negative previsioni della società sul primo trimestre dell’anno (ricavi a 3,49-3,79 miliardi di dollari e profitti compresi tra 1,01 e 1,17 dollari per azione) hanno penalizzato l’intero settore: le azioni STM non hanno potuto fare altro che risentirne.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO