MPS: il piano del governo è pronto. Cosa prevede?

Azioni MPS sotto la lente: il governo ha finalmente un piano per la senese nazionalizzata due anni fa?

MPS: il piano del governo è pronto. Cosa prevede?

Le azioni MPS stanno facendo oggi i conti con le ultime scottanti indiscrezioni sul futuro dell’istituto di credito.

Stando a quanto riportato da Milano Finanza, il governo avrebbe già iniziato a mettere a punto un piano per la senese ormai nazionalizzata da circa due anni.

Monte dei Paschi sta lavorando alacremente per raggiungere in anticipo gli obiettivi concordati con l’UE: la chiusura delle ultime cento filiali in accordo con i sindacati sarà soltanto uno di questi. Le azioni MPS però dovranno fare i conti con l’uscita dello Stato dal capitale, uscita che avverrà probabilmente tramite l’intervento di un big del settore bancario tricolore.

Azioni MPS: cosa prevede il piano del governo

Dopo un periodo pieno di difficoltà, dopo il fallito aumento di capitale da 5 miliardi di euro e ancora dopo l’operazione di burden sharing, lo Stato ha deciso di entrare nel capitale di Monte dei Paschi, diventandone così primo azionista al 68%.

La nazionalizzazione però è nata per essere soltanto temporanea: entro il 2021 il governo dovrà uscire dalla senese che a sua volta tornerà in mano ai privati. Ma in che modo?

Le azioni MPS hanno atteso a lungo l’arrivo di un piano che ora, secondo i rumor, potrebbe essere in fase di sviluppo. Stando a quanto riportato da MF, i Non Performing Loans (NPL) finiranno in una bad bank gestita da SGA (la società di gestione degli attivi del MEF), mentre la good bank farà il suo ingresso trionfante sul mercato.

Fusione dietro l’angolo

Ovviamente sarà necessario l’intervento di un altro player del credito nostrano che dovrà farsi carico del rilancio di MPS. D’altronde la fusione dell’istituto è sempre stata oggetto di numerose indagini.

Quando il mercato ha iniziato a prezzare con maggior vigore le esigenze di consolidamento del settore, Monte dei Paschi è sempre stata tirata in ballo (leggi anche: Banche italiane: fusioni al via. Gli istituti interessati).

Secondo il quotidiano economico tra i papabili interessati all’istituto potrebbero figurare UBI Banca, BPER Banca e Banco BPM. Le azioni MPS oggi si stanno barcamenando tra indiscrezioni sempre più interessanti.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Banca Monte dei Paschi di Siena

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.