Auto dei privati con Partita Iva: nel 2021 crescono le immatricolazioni

Marco Lasala

28/07/2022

28/07/2022 - 12:32

condividi

Nel 2021 sono aumentati i privati titolari di Partita IVA che hanno acquistato un’auto: sono oltre 178.000 le unità immatricolate per una crescita dell’8,2% rispetto all’anno precedente.

Crescono nel 2021 le immatricolazioni di auto da parte dei privati, titolari di partita IVA, una inversione di tendenza dopo quattro anni di stallo. Sono 178.681 le unità immatricolate lo scorso anno da parte dei privati titolari di partita iva, una crescita dell’8,2% rispetto al 2020 e che inverte un trend in discesa che durava da quattro anni.

Secondo i dati forniti dal Centro Studi e Statistiche UNRAE in collaborazione con l’ISTAT, il mercato totale delle immatricolazioni di auto dei privati con partita IVA, cresce maggiormente rispetto a quello delle immatricolazioni totali che nel 2021 ha fatto segnare un +5,9%.

Sono le vetture con alimentazione ibrida a conquistare l’interesse dei liberi professionisti, al terzo posto le diesel che perdono quasi il 12% lasciando di fatto la seconda posizione in classifica alle vetture a benzina.

Auto dei privati Auto dei privati Partita Iva

I privati titolari di partita IVA scelgono i crossover

Cresce l’interesse verso le auto elettriche, rispetto al 2020, le immatricolazioni salgono più del doppio con un +4,7% rispetto al 2,3% del 2020.

Alle partite IVA piacciono i crossover, configurazione che mantiene saldamente la prima posizione in classifica con una quota del 43,2% a cui si aggiungono quelli delle fuoristrada, pari al 12,3% per un totale del 55,5% per la categoria SUV. La distribuzione delle preferenze vede ai primi due posti, le Imprese Individuali (52,2%) e i Professionisti (24,9%), cui seguono gli agenti di commercio (13,1%) e gli agricoltori (9,8%).

Nel 2021 gli acquisti di auto da parte dei privati titolari di partita IVA hanno prodotto un fatturato di 5,05 miliardi di euro.

Una crescita considerevole, del 13,9% rispetto all’anno precedente, con il valore medio dei veicoli acquistati pari a 28.285 euro.

Per quanto concerne la distribuzione geografica, Roma è al primo posto per numero d’immatricolazioni di auto a privati possessori di partita IVA, seguono Milano e Torino, tutte con una quota di circa mezzo punto percentuale inferiore a quello del mercato totale dei privati.

La città di Napoli guadagna lo 0,3%, stabile Firenze, mentre perde diverse posizioni Bologna.

Auto dei privati Auto dei privati Partita Iva

Il finanziamento con leasing è sfruttato solo dal 10% dei possessori di partita IVA, per un totale del 3,3% del mercato dei privati, gli italiani continuano a preferire la “piena proprietà” del veicolo.

La fascia 30-45 anni è quella che registra il numero maggiore d’immatricolazioni di auto private per le partite IVA.

Seguono le fasce 46-55 anni e 56-65 anni, in calo gli over 65. In netta diminuzione anche la quota dei giovani che scende al 5%, una fascia che oggettivamente non rappresenta appieno il popolo delle partite iva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it