Titoli di Stato: rendimenti in picchiata nell’asta di BTp a 10 anni

Il Ministero del Tesoro ha comunicato di aver registrato il tutto esaurito nelle aste odierne. Informazioni molto positive dai rendimenti del BTp a 5 e 10 anni, che hanno evidenziato un importante calo dei rendimenti

Titoli di Stato: rendimenti in picchiata nell'asta di BTp a 10 anni

Il Ministero del Tesoro ha pubblicato l’esito delle audizioni in programma questa mattina, che prevedevano il collocamento dei BTp a 5 e 10 anni e dei CCTeu con scadenza al 15 gennaio 2025.

Andando nello specifico, per quanto riguarda l’asta dei BTp a 5 anni e scadenza al primo luglio 2024 (codice ISIN IT0005367492) sono stati collocati tutti i 2,25 miliardi di euro offerti dal Tesoro. Il coupon è pari all’1,75%.

Con una domanda pari a 3,331 miliardi di euro, il rapporto di copertura tra ammontare richiesto dagli investitori e quantitativo offerto è stato pari a 1,48.

Il prezzo di emissione è stato pari a 102,01 e prevede un rendimento lordo pari al 1,34%, dato che risulta in decisa diminuzione rispetto all’1,81% del precedente collocamento. Lo yield del bond governativo a 5 anni si è in questo modo portato ai minimi dal 27 aprile 2018.

Rendimenti in caduta libera per il BTp decennale, cresce la domanda

Anche il BTp a 10 anni, scadenza al primo agosto 2019 (ISIN IT0005365165) collocato questa mattina, ha fatto segnare il tutto esaurito. Il prezzo medio dell’emissione è uguale a 108,31.

A fronte di una domanda pari a 3,628 miliardi di euro sono stati collocati tutti i 2,75 miliardi di euro offerti dal Tesoro, per un rapporto di copertura pari a 1,32, in crescità rispetto all’1,28 dell’asta del 30 maggio 2019.


Rendimento di aggiudicazione del BTp a 10 anni. Fonte: Bloomberg

L’asta odierna del decennale italiano ha visto crollare i rendimenti al 2,09%, oltre mezzo punto percentuale sotto lo yield della precedente emissione. Era da oltre un anno che non si vedevano rendimenti di aggiudicazione così bassi.

Forte domanda per i CCTeu

Per quanto riguarda invece i CCTeu con scadenza fissata al 15 gennaio 2025 l’asta odierna ha visto collocare 1 miliardo di euro di Titoli di Stato.

Con una domanda pari a 1,741 miliardi di euro, il rapporto di copertura tra ammontare richiesto dagli investitori e quantitativo offerto è pari a 1,74.
Il prezzo di emissione è stato di 100,01 e prevede un rendimento lordo all’1,60%, in calo di 36 punti base rispetto all’asta del 30 maggio scorso.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.