Aste titoli di Stato: rendimenti in diminuzione, vola la domanda

Il Tesoro ha ottenuto buoni risultati dalle aste di titoli di Stato di oggi. Nello specifico, ci sono stati quattro collocamenti, che hanno visto un aumento dell’interesse da parte degli investitori. Rendimenti in diminuzione

Aste titoli di Stato: rendimenti in diminuzione, vola la domanda

Il ministero del Tesoro ha pubblicato l’esito delle audizioni in programma questa mattina, che prevedevano il collocamento dei BTp a 3, 7 e 15 anni.

Andando nello specifico, per quanto riguarda l’asta dei BTp a 3 anni, coupon all’1% e scadenza al 15 luglio 2022 (codice ISIN IT0005366007) sono stati collocati tutti i 2,75 miliardi di euro offerti.

Con una domanda pari a 4,503 miliardi di euro, il rapporto di copertura tra ammontare richiesto dagli investitori e quantitativo offerto è stato pari a 1,637. La domanda è la più elevata dall’asta del 13 febbraio 2019.

Il prezzo di emissione è stato pari a 99,85 e prevede un rendimento lordo pari all’1,05%, minimi dal 13 marzo 2019.

BTp a 7 anni: scendono i rendimenti, domanda solida

Anche il BTp a 7 anni, scadenza al 15 luglio 2026 e coupon al 2,1% (ISIN IT0005370306) collocato questa mattina, ha fatto segnare il tutto esaurito. Il prezzo medio dell’emissione è uguale a 101,01.

A fronte di una domanda pari a 2,895 miliardi di euro sono stati collocati tutti i 1,509 miliardi di euro offerti dal Tesoro, per un rapporto di copertura pari a 1,92.

Per questa emissione, i rendimenti si sono attestati all’1,96%, portandosi al di sotto della «soglia psicologica» del 2% per la prima volta dall’11 maggio 2018.

Il Tesoro ha messo in asta anche un BTp con scadenza al primo dicembre 2026 e coupon all’1,25% (ISIN IT0005210650). Anche questa emissione ha registrato un sold out, con tutti i 741 milioni di euro collocati. La richiesta è stata pari a 2,167 miliardi di euro, che corrisponde ad un bid-to-ask ratio a 2,92. Sul fronte degli yields, questi si sono attestati all’1,88%. Il prezzo medio di emissione è stato invece pari a 95,67.

BTp a 15 anni: rendimenti in discesa con domanda in crescita

Venendo ora al titolo di Stato di più lungo periodo, il BTp a 15 anni con scadenza al primo marzo 2035 e coupon al 3,35% (ISIN IT0005358806), il Tesoro ha collocati tutti gli 1,5 miliardi di euro messi in asta. La domanda per questo bond governativo è stata di 2,339 miliardi di euro: il rapporto di copertura è pari a 1,56.

Informazioni positive dai rendimenti, che in questa emissione si sono attestati al 2,87%: questo valore prosegue nel suo percorso discendente cominciato a ottobre 2018.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.