Assicurazione pagata con rate mensili senza interessi: dove è possibile?

Alcune compagnie assicurative consentono di pagare la polizza assicurativa in comode rate mensili, permettendo così di dilazionare il pagamento nel corso dell’anno.

Assicurazione pagata con rate mensili senza interessi: dove è possibile?

Pagare l’assicurazione a rate, come se fosse un semplice finanziamento, è possibile: sono sempre di più, infatti, le compagnie assicurative che per andare incontro alle esigenze dei clienti permettono loro di rateizzare il pagamento del premio annuale nell’arco dei 12 mesi.

Se non avete abbastanza liquidità per pagare l’assicurazione in un’unica soluzione (o semestralmente) allora quella di pagarla a rate potrebbe essere la soluzione migliore per voi; a tal proposito vi interesserà sapere quali sono le compagnie assicurative che ve lo permettono. Trovate l’elenco in questo articolo, che terremo aggiornato non appena ci saranno delle compagnie assicurative che si apriranno a questa possibilità.

Vediamo quindi come funziona l’assicurazione a rate, quali sono le cose a cui dovete fare attenzione quando siglate un accordo di questo tipo e in quali casi questa formula è più conveniente per voi.

Assicurazione a rate: come funziona?

Quando si sottoscrive una polizza assicurativa e si decide di pagarla a rate, tra l’assicuratore e l’assicurato interviene un intermediario. È la finanziaria, infatti, ad anticipare l’intero importo del premio assicurativo, con la società di credito che paga l’assicurazione in funzione del cliente.

Quest’ultimo quindi sarà coperto per i 12 mesi previsti dal contratto RCA e mensilmente dovrà versare la somma dovuta alla società. Questo perché la legge non permette al cliente di pagare mensilmente una polizza direttamente alla compagnia assicurativa.

Nella maggior parte dei casi per sottoscrivere un contratto RCA che vi permetta di pagare il premio annuale in 12 comode rate mensili bisogna presentare delle garanzie.

La compagnia assicurativa alla quale vi rivolgete, infatti, per conto della finanziaria vi richiede un documento reddituale come forma di garanzia, quale potrebbe essere la Certificazione Unica per il lavoratore dipendente o l’Unico per i lavoratori autonomi.

Qualora abbiate con voi questi documenti e presenterete delle valide garanzie allora non avrete problemi visto che vi dovrebbe essere concesso di pagare l’assicurazione a rate. In caso contrario è più difficile, poiché dovrà essere la compagnia assicurativa stessa a fare da garante per voi, una possibilità che solitamente è riservata ai soli clienti storici.

Assicurazione a rate: quando conviene?

Si tratta di esigenze personali: c’è infatti chi preferisce pagare l’assicurazione in un’unica soluzione così da togliersi il pensiero e non doverci più pensare per il resto dell’anno e chi invece è più affine al pagamento dilazionato. Quest’ultima opzione è particolarmente utile a coloro che hanno problemi di liquidità e non vogliono che tutto il budget mensile venga utilizzato per pagare l’assicurazione.

Ovviamente consigliamo sempre di verificare se - ed eventualmente a quanto ammontano - il pagamento dilazionato dell’assicurazione comporta interessi a vostro carico. Controllate quindi che l’importo del premio assicurativo corrisponda al totale da voi speso per estinguere il finanziamento, o comunque che tra i due non ci sia una grossa differenza.

C’è da dire comunque che la maggior parte delle compagnie assicurative che permettono al cliente di pagare in comode rate mensili offrono formule di finanziamento a tasso zero, non prevedendo quindi alcun interesse.

Visto quanto detto consigliamo sempre di leggere con attenzione il contratto di RCA, così da evitare spiacevoli sorprese che renderebbero il pagamento dilazionato dell’assicurazione meno conveniente di quanto pensate.

Pagare assicurazione a rate: dove è possibile?

Una delle compagnie che permette di pagare l’assicurazione a rate è UnipolSai; questa si avvale del finanziamento a tasso zero (sia TAN che TAEG sono allo 0,00%) di Finitalia S.p.A. con il cliente che in base all’importo del premio può restituire il tutto in 5 (se l’importo complessivo è inferiore a 240,00€) o 10 rate (per importi superiori).

Genertel (del gruppo Generali) permette di acquistare l’assicurazione in comode rate, ma riserva questa possibilità a coloro che sono in possesso di una carta di credito non prepagata.

Funziona diversamente la polizza con Prima Assicurazioni che invece non prevede l’intervento di alcun istituto di credito esterno; al cliente, infatti, viene data la possibilità di pagare mensilmente la polizza direttamente alla compagnia assicurativa senza interessi e con addebito diretto sulla carta di credito o sul conto Paypal. Inoltre, qualora il veicolo assicurato non venga utilizzato per uno o più mesi è possibile sospendere il pagamento della polizza, fino ad un massimo di 12 mensilità.

Anche Genialloyd ha deciso di permettere ai clienti di pagare la polizza a rate, anche se al momento è ancora alla ricerca della miglior formula per la rateizzazione (novità in merito dovrebbero esserci tra qualche settimana).

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Assicurazione auto

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.