Anna Paratore, chi è la madre di Giorgia Meloni e che lavoro ha fatto

Redazione

16 Maggio 2023 - 11:37

Chi è Anna Paratore, la madre di Giorgia e Arianna Meloni che è stata più volte ricordata dalle figlie come donna coraggiosa? Ecco cosa sappiamo su biografia e carriera.

Anna Paratore, chi è la madre di Giorgia Meloni e che lavoro ha fatto

Dall’emersione dell’inchiesta di Repubblica su Anna Paratore, sono in molti a chiedersi chi è davvero la madre di Giorgia Meloni. La donna nel corso degli anni ha mantenuto una vita privata, tanto che anche i suoi romanzi d’amore sono stati pubblicati sotto pseudonimo.

Se conosciamo qualche informazioni su di lei e perché queste sono emerse dai racconti di Giorgia Meloni e altri parenti della donna. Per esempio è stataArianna Meloni, sorella di Giorgia Meloni e attuale presidente del Consiglio, a dichiarare in un’intervista rilasciata a Il Foglio che Anna Paratore ha pubblicato tra gli anni 80 e 90 oltre un centinaio di romanzi rosa - puù noti ai lettori come harmony - con lo pseudonimo di Josie Bell.

Ma chi è la madre di Giorgia Meloni, Anna Paratore e cosa sappiamo sulla sua vita?

Anna Paratore: biografia della madre di Giorgia Meloni

La madre di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia e attuale presidente del Consiglio, ha rilasciato lo scorso autunno una lunga intervista per il settimanale Dipiù. In questa intervista la donna, di settant’anni, ha raccontato come per far sopravvivere la sua famiglia abbia iniziato a scrivere romanzi. Ma chi è Anna Paratore?

Anna Paratore, che da sempre vive nel quartiere Garbatella di Roma, è diplomata in ragioneria. È stato grazie a questo che ha lavorato, fin da prima del diploma, come segretaria nello studio di famiglia, ovvero quello del padre di Arianna e Giorgia Meloni. L’abbandono da parte del padre, descritto in diverse altre occasioni da Meloni stessa, lasciò Anna Paratore non solo senza il supporto dell’uomo per la famiglia, ma anche senza lavoro.

Fu tra docce gelate e assenza di elettricità, così come racconta Paratore, che la donna ritrovò una macchina da scrivere Olivetti e sarà grazie a questa che la donna inizierà a scrivere un romanzo rosa.

La carriera come scrittrice di romanzi rosa: Anna Paratore diventa Josie Bell

Anna Paratore inizia così a scrivere romanzi rosa, di cui era una fan. Tentò subito di inviare a una grande casa editrice il proprio romanzo e questa pago 2.400.000 lire per il manoscritto dal titolo “Una contessa a sorpresa”. Fu proprio grazie a questo successo personale che Anna Paratore decise di inventare uno pseudonimo, ovvero quello di una scrittrice americana, tale Josie Bell e iniziare una carriera come scrittrice.

La donna, nell’intervista rilasciata al settimanale, dirà che l’ispirazione e la motivazione la spingevano a scrivere anche di notte e che la fame aguzzava la sua fantasia, permettendole di scrivere anche fino a due romanzi al mese. Scrisse con lo pseudonimo di Josie Bell fino a 200 romanzi in circa 10 anni, almeno fino a quando la casa editrice non fallì e si ritrovò nuovamente in difficoltà.

La vita di Paratore dopo la scrittura: un lavoro normale

Dopo la produzione artistica, seppure non di alto livello, Anna Paratore si è ritrovata nuovamente con un lavoro incerto. Ha infatti scritto per un altro editore, ma senza ritrovare la stessa sicurezza nella produzione precedente. Per questo ha iniziato a fare la promoter nei supermercati e a vendere diversi prodotti.

È stato però ritorno alla ragioneria, cioè il lavoro come segretaria, a permettere a Paratore di ottenere nuovamente la propria stabilità economica. Anna Paratore oggi si gode la vita da nonna e da mamma di suoi cani. Scrive ancora, ma per propria passione e non più sotto lo pseudonimo. I suoi argomenti oggi sono politica e arte.

Iscriviti a Money.it

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo