Analisi Forex: il meeting UE favorisce una ripartenza delle quotazioni dell’euro sul dollaro Usa

L’esito del meeting dell’UE e le indicazioni giunte dalla BCE favoriscono un recupero delle quotazioni della divisa unica europea contro il dollaro. Cosa dice ora l’analisi tecnica?

Analisi Forex: il meeting UE favorisce una ripartenza delle quotazioni dell'euro sul dollaro Usa

Dopo un nuovo test nella seduta di ieri dei supporti di area 1,1510-1,1560, il cambio euro/dollaro Usa sembra pronto a una ripartenza al rialzo. A sostenere le quotazioni della divisa unica europea le positive novità pervenute dal meeting UE e le indicazioni della Banca centrale europea circa il piano di acquisti di titoli di Stato dell’Eurozona dopo la fine del Quantitative Easing.

La tenuta dei supporti statici precedentemente menzionati apre ora nuove possibilità rialziste per il cambio tra la divisa unica europea e il biglietto verde. L’andamento delle quotazioni dell’euro-dollaro nelle ultime giornate sembra infatti podromico al completamento di una figura di inversione rispetto al trend discendente che ne ha caratterizzato i corsi dai massimi dello scorso 17 aprile registrati a 1,2414. Si tratta del doppio minimo in costruzione dal 22 maggio e avente come low di riferimento i minimi segnati il 29 maggio e il 21 giugno. I top 2018 del cambio sono stati toccati il 16 febbraio a 1,2555.

In tal senso, a confermare una nuova vitalità per l’euro si inserisce la violazione dei massimi di ieri a 1,16, unico ostacolo tecnico prima di un veloce ritorno sui top del 26 giugno a 1,1720. Accelerazioni oltre tale soglia consentirebbero di completare un primo doppio minimo, più recente e con meno ambizioni, che tuttavia permetterebbe alle quotazioni, in caso di completa estensione al rialzo della figura, di completare il doppio minimo citato in precedenza. Il double low di breve avrebbe come target rialzista 1,1931 ed è individuato dai minimi del 21 e 28 giugno.

In caso di accelerazione oltre la soglia di 1,1720 e dunque con il completamento del doppio minimo di breve l’euro-dollaro dovrebbe peraltro riuscire a oltrepassare al rialzo anche le resistenze dinamiche espresse sul daily chart dalla trendline discendente ottenuta con i massimi descescenti del 14 maggio e 14 giugno.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa

L’insieme degli elementi evidenziati nel corso dell’analisi, unitamente alla vicinanza con i minimi di periodo porta dunque a privilegiare in questa fase strategie di stampo rialzista a favore di euro. In quest’ottica, chi volesse valutare con favore ingressi in acquisto di euro e short di dollaro Usa potrebbe prendere in considerazione di posizionarsi long nell’intervallo compreso tra 1,16 e 1,1624.

Con stop che scatterebbe in caso di ritorni delle quotazioni sotto 1,1510, gli obiettivi di questa strategia sono individuati dapprima a 1,1930, ossia in prossimità del target del doppio minimo di breve, e successivamente in corrispondenza di area 1,2085.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.