FCA: Moody’s e rinvio dazi favoriscono strategie rialziste. Ecco come operare

Le azioni FCA sono in evidenza a Piazza Affari, a seguito della comunicazione di Moody’s di aver fatto salire di un gradino il rating del gruppo da Ba2 a Ba1 con outlook stabile. La struttura tecnica favorisce l’implementazione di strategie long dopo il pattern di inversione registrato ieri

FCA: Moody's e rinvio dazi favoriscono strategie rialziste. Ecco come operare

Le azioni FCA sono in evidenza a Piazza Affari, a seguito della comunicazione dell’agenzia Moody’s di aver fatto salire di un gradino il rating del gruppo da Ba2 a Ba1 con outlook stabile, quindi a un passo dall’investment grade.

L’agenzia statunitense ha alzato i rating di Fiat Chrysler Automobiles grazie ai «miglioramenti conseguiti dall’azienda» in un contesto più difficile caratterizzato da un indebolimento della domanda. Secondo Moody’s FCA «riuscirà a mantenere i risultati conseguiti, a dispetto del contesto più sfidante».

A rafforzare la view positiva sul titolo anche l’indiscrezione relativa il possibile rinvio di sei mesi dei dazi su auto e componenti importati. Un annuncio ufficiale in tal senso è atteso per sabato (clicca qui per approfondire).


FCA, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

La struttura grafica di FCA rimane impostata al rialzo nonostante il calo della giornata odierna. I prezzi nella seduta di ieri hanno rimbalzato a contatto con il supporto statico a 12,62 euro lasciato in eredità dalla serie di minimi segnati tra febbraio e marzo, già testati a inizio anno.

Nonostante le indicazione algoritmiche provenienti dalle medie mobili semplici a 50 e 200 giorni, che rimangono incrociate al ribasso ormai da agosto 2018, si potrebbero privilegiare strategie di matrice rialzista dai livelli attuali, considerando anche il pattern di inversione bullish disegnato ieri (Hammer).

Nel caso di operazioni di matrice rialzista si dovrebbero contrassegnare degli importanti livelli che potrebbero essere utilizzati come potenziali target di profitto. Il primo è rappresentato dalla trendline discendente di medio periodo che collega i massimi registrati il 6 febbraio e più recentemente il 17 aprile, ora transitante a 14,78 euro. Un secondo livello è invece di natura statica ed è rappresentato dal livello orizzontale che conta l’high segnato il 6 febbraio scorso a 15,31 euro.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su FCA


Elaborazione Ufficio studi di Money.it

Vista la struttura tecnica di FCA si potrebbero privilegiare strategie di matrice rialzista. In particolare la rottura dei massimi di ieri a 13,198 euro darebbe il via ad operazioni long con stop loss che può essere posizionato poco al di sotto dei minimi della stessa candela, più precisamente a 12,60 euro. Un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato a 14,78 euro, mentre un target finale a 15,31 euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.