Analisi statistica: quali attese sul FTSE Mib per settembre 2019?

Dopo un mese di agosto che si è chiuso leggermente al di sopra della parità, per i compratori delle blue chips italiane si apre un altro mese tutt’altro che facile. Vediamo cosa svela l’analisi del settembre degli ultimi 20 anni

Analisi statistica: quali attese sul FTSE Mib per settembre 2019?

Contrariamente a quanto ci si poteva aspettare (e alla statistica), il mese di agosto per il FTSE Mib si è chiuso in maniera leggermente positiva. Quello appena trascorso è infatti un mese negativo per il principale listino italiano, che negli ultimi 20 anni ha segnato una performance media del -1,21%.

Con settembre però le cose non migliorano. Stando a quanto emerge dall’analisi svolta sul principale listino milanese dal 1998 al 2018, il prossimo mese dovrebbe essere più negativo.

Quali attese per settembre 2019?


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Negli ultimi 20 anni, il mese di settembre ha avuto l’esatta metà dei casi in cui è stato positivo (1999, 2004, 2005, 2006, 2009, 2010,2013, 2014, 2017, 2018), e altri 10 in cui la variazione rispetto ad agosto è stata inferiore allo zero.

In media, la performance nel periodo è stata negativa del 2,14%: nello specifico, nel caso di mese positivo la variazione è stata del +3,08%, mentre quando settembre ha chiuso negativo lo ha fatto con un ben più pesante -6,88%.

Interessante notare come dal 2007 sia iniziata una specie di armonia, la quale prevede che dopo due anni consecutivi in cui tale mese è positivo, ne seguano altri due in cui questa fa registrare performance sotto lo zero. Sarà da monitorare questa indicazione con particolare attenzione, in quanto il settembre del 2017 e del 2018 ha registrato un andamento positivo.

Visti questi elementi, le probabilità propendono per un mese all’insegna delle vendite. Questo dato potrebbe essere sfruttato in due modi: il primo è quello di dare maggiore validità ai setup short rispetto a quelli long, il secondo è sfruttare in ottica contrarian gli eventuali strappi rialzisti e ribassisti mirando a un ritorno verso la performance media del mese.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.