PNC: come si sono mossi i fondi a Piazza Affari a inizio febbraio?

A inizio febbraio, sono numerose le variazioni accorse sulle Posizioni Nette Corte dei titoli di Piazza Affari. Vediamo quali sono le più rilevanti

PNC: come si sono mossi i fondi a Piazza Affari a inizio febbraio?

In una settimana in cui le azioni italiane si sono dimostrate resilienti, sono molte le variazioni avvenute durante la settimana relativamente alle Posizioni Nette Corte (PNC) dei fondi a Piazza Affari rispetto alla scorsa ottava.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 07/02/2020

Dal grafico proposto si evidenzia come siano Banco BPM, I.M.A. e UBI Banca le società che hanno subito i maggiori incrementi di capitale sociale detenuto dalle mani forti per lo short. Nello specifico, gli aumenti in essere si sono attestati a +0,91%, +0,5% e +0,26% dei rispettivi capitali sociali.

Per quanto riguarda le diminuzioni più significative del dato appena citato, sono da citare Saipem (-0,80% del capitale sociale), BPER Banca (-0, 56% del capitale sociale) e Pirelli (-0, 52% del capitale sociale).

Il quadro generale a Piazza Affari


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 07/02/2020

Rispetto alla scorsa settimana, è da mettere in luce come Banco BPM abbia scalzato Saipem come terza quotata più shortata a Piazza Affari. Sull’istituto di credito guidato da Giuseppe Castagna pesano 4 PNC e il 4,52% di capitale messo all’angolo dai fondi. A superare Banco BPM sono solo UBI Banca (7,6% di capitale sociale, 9 PNC) e Maire Tecnimont (5,09% di capitale sociale, 4 PNC).

Rispetto allo scorso 31 gennaio, esce dalla nostra classifica Banca IFIS, con il capitale sociale detenuto dagli istituzionali che scende al di sotto dello 0,40%. Fincantieri fa invece il suo ingresso nel ranking, esordendo con una PNC e lo 0,63% di capitale sociale.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.