Amazon alla conquista del mercato assicurativo

Amazon sembra diretto in maniera sempre più decisa verso il comparto assicurativo. L’obiettivo? Creare una “nuova gamma di servizi”

Amazon alla conquista del mercato assicurativo

Amazon sta esaminando diverse compagnie di assicurazioni in Europa per la creazione di un sito web di comparazione prezzi nel Regno Unito.

Secondo prime indiscrezioni, la mossa della società di Bezos rappresenterebbe solo il primo passo di un piano molto ampio, che ha l’obiettivo di incasellare nei prossimi anni la voce Amazon nello spazio assicurativo mondiale.

Per il momento non è ancora chiaro quali tipi di offerte assicurative potrebbe offrire il colosso dell’e-commerce e non esiste un piano di lancio imminente.
Secondo quanto tratto da un annuncio di lavoro, la compagnia sarebbe pronta a “disturbare” le offerte assicurative tradizionali per creare una “nuova gamma di servizi”.

Amazon punta al settore assicurativo (e a tutto il resto)

Qualche mese fa, nel teorizzare un vero e proprio controllo del mondo da parte di Amazon, diversi osservatori spiegavano la loro propensione verso il colosso USA rispetto ad altri potenti realtà del web mettendo l’accento sulla differenza tra il “possedere” la distribuzione dei contenuti informativi online - ora in mano, in diverse forme, a Facebook, Twitter e Youtube - e possedere la distribuzione di tutto il resto.

E dopo la consegna pacchi, i prestiti fino in Cina e lo streaming content, un rafforzamento di quella teoria potrebbe certamente arrivare dalle ultime news, che vedono il gigante dell’e-commerce con più di un piede nel mercato assicurativo.

La società di Bezos ha già investito in startup assicurative digitali indiane in passato, e ha certificato con sempre maggior forza la sua intenzione tramite gli annunci di lavoro degli ultimi mesi, che richiedono costantemente professionisti del mondo assicurativo.

I giganti tech degli Stati Uniti stanno mostrando sempre più interesse verso il settore, a partire da Google. Un report della società di analisi GlobalData di aprile ha rilevato che il 30% dei consumatori britannici sarebbe disposto ad acquistare assicurazioni da Google, Apple, Facebook o Amazon.

Già a inizio anno in verità si era parlato in più d’una occasione della collaborazione tra Amazon, Berkshire Hathaway e JPMorgan Chase, in funzione della nascita di una nuova realtà assicurativa.

Sul versante interno la società ha lanciato Amazon Protect ormai già da diversi anni. Si tratta di una polizza contro danni accidentali, malfunzionamenti e furti che viene acquistata attraverso lo stesso sito della compagnia, con protezione dai due ai cinque anni dalla consegna del prodotto e copertura anche per incidenti e furto.

Secondo alcuni la base della nuova offerta di Bezos potrebbe essere costituita proprio da Protect, che ha avuto un enorme successo in UK.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Amazon

Argomenti:

Stati Uniti Amazon

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.