Aiuti di Stato, aggiornato il modello di autodichiarazione: istruzioni per l’annullamento e novità sulle scadenze

Rosaria Imparato

17 Gennaio 2023 - 13:53

condividi

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato il modello di autodichiarazione Aiuti di Stato: ci sono nuove istruzioni per l’annullamento e novità specifiche per le scadenze da rispettare.

Aiuti di Stato, aggiornato il modello di autodichiarazione: istruzioni per l'annullamento e novità sulle scadenze

Continuano le novità sull’autodichiarazione Aiuti di Stato. Le imprese che hanno ricevuto aiuti economici da parte dello Stato durante il periodo dell’emergenza Covid devono inviare l’autodichiarazione contenente gli importi ricevuto come sostegno. Ora, grazie alle modifiche apportate al modello, l’invio si può anche annullare.

Lo ho reso noto l’Amministrazione Finanziaria il 16 gennaio 2023. Per annullare l’invio basterà barrare l’apposita casella che si trova nel frontespizio della dichiarazione. La scadenza per l’invio rimane ferma al 31 gennaio 2023.

Aiuti di Stato: le istruzioni per annullare l’invio dell’autodichiarazione

Il 16 gennaio l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato sia il modello che le istruzioni. Nel modello, nel riquadro “DICHIARANTE” del frontespizio, accanto alla casella “Definizione agevolata” è inserita la casella “Annullamento”.

Alla pagina 3 delle istruzioni, prima del paragrafo “come si compila il frontespizio”, è stato inserito il paragrafo riguardante l’annullamento dell’invio.

Qualora si intenda annullare una Dichiarazione precedentemente trasmessa occorre presentare entro il 31 gennaio 2023 una nuova dichiarazione in cui va barrata l’apposita casella «Annullamento» nel frontespizio e vanno compilati unicamente i seguenti riquadri:

  • Dichiarante;
  • Rappresentante firmatario della Dichiarazione (in presenza di rappresentante/erede);
  • Sottoscrizione;
  • Impegno alla presentazione telematica (in presenza di incaricato della trasmissione della Dichiarazione).

Il modello era già stato precedentemente «semplificato»: l’Agenzia delle Entrate aveva accolto le numerose richieste dei professionisti e delle associazioni di categoria. La soluzione trovata dalle Entrate è nella nuova casella ES del frontespizio i contribuenti possono evitare di compilare il quadro A. La casella ES nel frontespizio, che va barrata solo dai soggetti che dichiarano di rispettare tutte le seguenti condizioni:

  • dal 1° marzo 2020 al 30 giugno 2022 hanno ricevuto uno o più aiuti tra quelli elencati nel quadro A;
  • per nessuno degli aiuti ricevuti intendono fruire dei limiti di cui alla Sezione 3.12 del Temporary Framework;
  • l’ammontare complessivo degli aiuti ricevuti non supera i limiti massimi consentiti di cui alla Sezione 3.1, pro tempore vigenti, del medesimo quadro temporaneo Temporary Framework.

Per gli aiuti elencati nel quadro A, per i quali sono presenti i campi “Settore” e “Codice attività”, è possibile comunicare tramite l’autodichiarazione i dati necessari per consentirne la registrazione nel Registro Nazionale degli aiuti di Stato (Rna).

Autodichiarazione Aiuti di Stato: le scadenze da segnare sul calendario

La scadenza per l’invio rimane fissa al 31 gennaio 2023. Il termine ultimo, previsto all’inizio al 30 giugno 2022, era già stato prorogato al 30 novembre. La scadenza poi è stata prorogata in extremis al 31 gennaio 2023.

Se si intende annullare una dichiarazione trasmessa oltre il 31 gennaio 2023 ed entro 60 giorni dal pagamento, con riferimento alla definizione agevolata, occorre presentare entro tale termine di 60 giorni una nuova dichiarazione compilata secondo le indicazioni sopra fornite e nella quale va barrata anche la casella «Definizione agevolata» nel frontespizio.

L’invio dell’autodichiarazione può essere fatto tramite:

  • il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate;
  • i canali telematici dell’Agenzia delle entrate, nel rispetto dei requisiti definiti dalle specifiche tecniche.

A seguito della presentazione della dichiarazione è rilasciata una ricevuta che ne attesta la presa in carico, oppure lo scarto a seguito dei controlli formali dei dati.

Lasciamo in allegato il documento con cui vengono aggiornati modello e istruzioni dell’autodichiarazione degli Aiuti di Stato.

Aggiornamento del modello e delle istruzioni per la compilazione della Dichiarazione sostitutiva di atto notorio del rispetto dei requisiti di cui alle sezioni 3.1 e 3.12 del Temporary Framework per le misure di aiuto a sostegno dell’economia nell’emergenza epidemiologica da Covid-19
Clicca qui per scaricare il file.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it