Agenzia per la cybersicurezza nazionale: Roberto Baldoni si è dimesso

Niccolò Ellena

7 Marzo 2023 - 10:21

Roberto Baldoni, direttore generale dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (Acn) si è dimesso, rimettendo l’incarico nelle mani del governo.

Agenzia per la cybersicurezza nazionale: Roberto Baldoni si è dimesso

Si è dimesso Roberto Baldoni, direttore generale dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (Acn). Durante la serata di ieri ha comunicato al governo la volontà di lasciare il suo incarico. Baldoni ha iniziato a lavorare all’Acn a settembre 2021, dopo essere stato nominato direttore generale nell’agosto dello stesso anno.

Dal 2002 Baldoni è Professore ordinario all’Università «La Sapienza» di Roma. Qui insegna Sistemi distribuiti presso il Dipartimento di Ingegneria informatica, automatica e gestionale della Facoltà di Ingegneria dell’informazione, informatica e statistica.

Nel 2011 ha fondato e poi guidato fino al 2017 il primo centro di ricerca in Italia su «Cyber Intelligence e Sicurezza Informatica». In precedenza era stato vice direttore generale del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (DIS). In questo ruolo aveva il compito di sviluppare l’architettura nazionale di cybersecurity e coordinare le azioni di mitigazione degli attacchi cyber con impatto sulla sicurezza nazionale.

Acn: dimissioni Baldoni, le motivazioni

Attualmente non si conoscono con certezza le motivazioni che hanno portato il manager e docente Roberto Baldoni a rassegnare le dimissioni dall’incarico. Ufficialmente, non sono disponibili informazioni. Alcuni ipotizzano che la ragione di questa scelta sia da ricondurre alla percezione di una mancata fiducia da parte del governo, ma ciò non ha attualmente ottenuto nessuna conferma. È possibile che nel corso della giornata di oggi l’Acn faccia chiarezza sulla situazione, fornendo maggiori spiegazioni.

Da non perdere su Money.it

Argomenti

# Hacker

Iscriviti a Money.it