L’Africa ha eliminato la poliomielite: l’annuncio dell’OMS

Un virus che un decennio fa paralizzava migliaia di bambini è stato sradicato dal continente africano

L'Africa ha eliminato la poliomielite: l'annuncio dell'OMS

Mentre la pandemia di coronavirus imperversa ancora, un’altra pericolosa malattia, in Africa, è stata finalmente sconfitta. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti dichiarato il continente africano “libero dalla poliomielite”. Il male colpisce in genere i bambini sotto i cinque anni, a volte portando a paralisi irreversibile o morte.

Africa è libera dalla poliomielite

Venticinque anni fa, migliaia di bambini africani rimasero paralizzati a causa del virus della poliomielite, malattia che ancora non ha cura, sebbene il vaccino sia in grado di proteggere i bambini per tutta la vita.

La Nigeria è stato l’ultimo Paese africano ad essere dichiarato libero dalla polio. Meno di un decennio fa, più della metà dei casi mondiali venivano da lì. Adesso il virus si trova solo in Afghanistan e Pakistan.

La poliomielite in Nigeria è stata sconfitta grazie a un’enorme campagna per la vaccinazione. I medici si sono ritrovati spesso a dover raggiungere i luoghi più reconditi per portare il vaccino, a volte minacciati dai gruppi militanti. Alcuni operatori sanitari sono morti nel corso degli ultimi dieci anni.

OMS: Africa libera da polio è uno dei maggiori risultati sanitari di sempre

Il direttore dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha espresso su Twitter il proprio entusiasmo per la vittoria sulla malattia.

Quello della poliomielite è un virus che si trasmette da persona a persona, spesso attraverso acqua contaminata. Attacca il sistema nervoso del paziente, portando nei casi più gravi alla paralisi.

Finora erano stati eliminati due dei tre ceppi di poliomielite nel mondo. Oggi, martedì 25 agosto, l’Africa è stata dichiarata libera dall’ultimo ceppo. Adesso, grazie al vaccino, più del 95% della popolazione africana è stata immunizzata.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1339 voti

VOTA ORA