Addizionali Irpef: possibile stangata dal 2019

Aumento addizionali Irpef: il Governo Lega M5S non intende inserire la proroga del blocco nella Legge di Bilancio 2019, l’ipotesi è quella di un aumento delle aliquote comunali e regionali sui redditi delle persone fisiche.

Addizionali Irpef: possibile stangata dal 2019

Le addizionali Irpef potrebbero aumentare nel 2019, nel caso in cui non venga confermata la proroga dello stop all’aumento delle aliquote locali.

Le addizionali Irpef, ovvero le aliquote delle imposte comunali e regionali sui redditi delle persone fisiche, dal prossimo anno riprenderanno ad aumentare a meno che non venga prorogato il blocco dell’aumento dei tributi locali anche per il 2019.

In attesa dell’approvazione della Legge di Bilancio 2019 andiamo a vedere i cambiamenti relativi alle addizionali Irpef che potrebbero entrare in vigore dal 1° gennaio 2019.

Aumento addizionali Irpef nel 2019: i Comuni a rischio

L’ipotesi dell’aumento delle addizionali Irpef comunali e regionali nel 2019 è stata avanzata dal viceministro al MEF Laura Castelli del Movimento 5 Stelle all’Assemblea nazionale Anci di Rimini tenutasi dal 23 al 25 ottobre 2018.

L’ipotesi del viceministro al MEF è stata accolta dalla Lega dichiarando che i sindaci devono poter fare le proprie scelte fiscali e i cittadini devono poter esprimere il proprio parere col voto.

L’aumento delle aliquote regionali e comunali Irpef in assenza di proroga del blocco attualmente ancora in vigore fino alla fine del 2018, non toccherebbe né la maggior parte delle grandi città né le Regioni a Statuto speciale, interesserebbe invece soprattutto la gestione dei piccoli e medi Comuni del Centro-Nord Italia.

In pratica, in assenza di proroga anche per il prossimo anno del blocco degli aumenti delle addizionali Irpef da parte del Governo del Cambiamento, dal 2019 a cinque Comuni su sei sarà concessa la possibilità di aumentare l’aliquota dei tributi locali.

Aumento aliquote Irpef o proroga del blocco nella Legge di Bilancio 2019?

In assenza di proroga nella Legge di Bilancio 2019 da parte del Governo Lega M5S l’aumento delle aliquote Irpef interesserebbe cinque Comuni italiani su sei.

Secondo i dati del MEF l’addizionale Irpef ad oggi è a zero in 4.151 Comuni. Tra questi un municipio su sei ha raggiunto il limite massimo dell’8 per mille.

L’unica a sforare il tetto e ad arrivare al 9 per mille è Roma, infatti i contribuenti più tartassati dal Fisco locale sono i cittadini del Lazio. Subito dopo si posizionano Napoli, Catania e Palermo, seguite da Milano e Torino.

Stando alle dichiarazioni del viceministro al MEF Castelli del M5S e della Lega, le intenzioni del Governo del Cambiamento non sembrano andare in direzione di una proroga del blocco degli aumenti delle addizionali Irpef.

Di conseguenza le Regioni, i Comuni e gli enti locali potranno mettere mano alle aliquote Irpef con la possibilità di un aumento delle imposte comunali e regionali nel 2019.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su IRPEF

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.