Zanardi, c’è un video dell’incidente. Un videomaker ha ripreso lo scontro

C’è un video dell’incidente di Alex Zanardi, un videomaker avrebbe infatti immortalato il momento dello scontro con il mezzo pesante. Nelle immagini Zanardi non ha il cellulare in mano.

Zanardi, c'è un video dell'incidente. Un videomaker ha ripreso lo scontro

Esiste un video dell’incidente di Alex Zanardi, un filmato che mostra gli attimi prima dello scontro con il mezzo pesante, girato da un videomaker di Perugia. Il giornalista stava riprendendo la manifestazione dalla sua auto e si trovava nel punto in cui si è verificato il frontale tra il mezzo pesante e il campione di handbike.
Le urla di Zanardi sono rimaste impresse nella mente del cronista che, intervistato dal Corriere, ha spiegato quanto sia scosso dalle immagini che non ha avuto il coraggio di rivedere.

Zanardi riprendeva la gara con il telefono? Un altro elemento che il video dell’incidente sembrerebbe chiarire e soprattutto smentire, dal momento che Zanardi aveva entrambe le mani sui comandi, non riprendeva o utilizzava il telefonino. Il video girato dal cronista smentisce le voci e le indiscrezioni filtrate nelle ultime ore, Alex non si è distratto per riprendere il momento, ma sarebbe stato un altro il motivo dello scontro. Sebbene il videomaker non abbia avuto il coraggio rivedere il filmato su questo non ha dubbi, il campione paralimpico non si è distratto con il telefono.

Il videomaker ha spiegato al Corriere che nel video che ha realizzato involontariamente si vede Zanardi che perde il controllo del mezzo dopo un movimento strano della sua handbike, un movimento che lo porta fuori strada contro il mezzo pesante che veniva dall’altra carreggiata. Il guidatore del mezzo pesante, sebbene procedesse a velocità blanda, non ha avuto modo di evitare l’impatto.
Il video dell’incidente di Zanardi, insieme alla handbike del campione, è stato sequestrato dalla Procura di Siena che sta lavorando alle indagini per riuscire a capire come sia avvenuto l’incidente e quali siano stati i problemi della manifestazione.

Incidente Zanardi, cosa è successo lungo il percorso?

La Procura continua a lavorare per ricostruire la dinamica dell’incidente e per ora risulta chiaro che qualcosa non ha funzionato nell’organizzazione della manifestazione. La strada non era stata chiusa al traffico e tanti sono i dubbi sul percorso, ma soprattutto sul tipo di evento a cui stava prendendo parte il campione paralimpico. Non si trattava di una gara, dal momento che, per il Covid, queste manifestazioni sono bloccate fino al 1°agosto, non sembra neanche fosse una sessione di allenamento.
Gli organizzatori di Obiettivo Tricolore spiegano che si trattava più di una «biciclettata tra amici del bar». Venerdì mattina però i partecipanti al percorso sono più di 30 e il percorso era piuttosto impegnativo, dal momento che, partiti il 12 giugno da tre località Luino, Saluzzo e Levico Terme, sarebbero arrivati a Santa Maria di Leuca il 28 giugno.

La pedalata in questione si poteva fare senza permessi? Proprio su questo ci si sta interrogando, dal momento che proprio l’assenza di autorizzazioni ha portato a non avere un percorso sicuro, chiuso al traffico. I partecipanti alla manifestazione si sarebbero aggiunti durante il percorso e anche la questione dei numeri, per la questione sicurezza, risulta un nodo da sciogliere. Anche su questo elemento il video potrebbe essere di aiuto a chiarire i tanti punti oscuri dell’evento.
Per il momento non si ha una visione chiara della dinamica dell’incidente e si dovranno attendere i risultati delle indagini per comprendere meglio ogni passaggio.

Argomenti:

Video Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories