Wall Street: tre spunti operativi per venerdì 11 gennaio

Ieri i principali listini statunitensi hanno formato la quinta seduta consecutiva con il segno più. Alcune situazioni interessanti sul mercato azionario statunitense sono date da Chevron, American Airlines e Kimko Realty

Wall Street: tre spunti operativi per venerdì 11 gennaio

Prosegue l’ascesa degli indici americani, che ieri hanno messo a segno la quinta seduta positiva consecutiva dal 4 gennaio scorso. Ad aiutare le quotazioni sono state le parole più dovish del presidente della Fed, Jerome Powell, che ieri ha tenuto un’audizione al The World Economic Forum di Washington.

Alcune delle situazioni grafiche più interessanti nello scenario del mercato americano riguardano:

  • Chevron: i corsi sono giunti alla resistenza di area 114 dollari, la cui validità è rafforzata da tre elementi tecnici. Il primo elemento è fornito dal transito della media mobile a 50 giorni, il secondo dal livello statico lasciato in eredità dai minimi del 2 novembre 2018, mentre il terzo dal raggiungimento del 50% di Fibonacci del movimento ribassista con i top segnati il 10 ottobre e i bottom del 26 dicembre 2018. Queste indicazioni evidenziano come sia possibile un ritracciamento dell’impulso bullish in essere, la cui conferma si avrebbe ad un ritorno dei prezzi sotto 111,67 dollari.
  • American Airlines: dal 24 dicembre 2018 i prezzi hanno formato una figura di triplo minimo a ridosso della soglia psicologica a 30 dollari. Se nella seduta odierna venisse superata quota 32,21 dollari, si potrebbero valutare strategie long con l’obiettivo di portare l’andamento del titolo verso 36 dollari. A corroborare l’ipotesi di un rimbalzo si inserisce la divergenza di inversione bullish con l’oscillatore RSI a 14 periodi.
  • Kimko Realty: le quotazioni hanno iniziato a retrocedere a ridosso della media mobile a 200 periodi, dopo una serie di cinque sedute positive consecutive. Un altro elemento che potrebbe mettere in difficoltà l’avanzata degli acquirenti si inserisce anche l’ostacolo fornito dal 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato con i top e low rispettivamente del 7 e 24 dicembre 2018. Il downtrend principale potrebbe quindi proseguire.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.