Wall Street: i titoli caldi di venerdì 19 ottobre

L’indice Nasdaq 100 prosegue in rialzo dopo la seduta negativa di ieri. Come di consueto l’Ufficio studi di Money.it ha selezionato i titoli più interessanti per l’operatività intraday e multiday

Wall Street: i titoli caldi di venerdì 19 ottobre

L’indice Nasdaq 100 prosegue in rialzo nella giornata di oggi dopo la forte ondata di vendite di ieri. Al momento le quotazioni si attestano a 7.225 punti dopo l’apertura in gap up. Nella giornata odierna un ulteriore allungo al di sopra dei massimi di ieri a 7.251 punti fornirebbe un primo segnale rialzista da sfruttare in ottica multiday con obiettivo l’area resistenziale 7.400 punti

Di seguito una lista dei titoli da monitorare nel corso della giornata selezionati dall’Ufficio studi di Money.it:

  • Cisco Systems Inc: il titolo con la candela di ieri ha completato un pattern dalle implicazioni ribassiste attestandosi in chiusura a 45 dollari per azione. Alla luce del recente momentum negativo, in atto dai top segnati a 49,47 dollari nei primi giorni di ottobre, il recente segnale ribassista potrebbe favorire ingressi di natura short con obiettivo l’area statica a 43 dollari e, successivamente, in area 41 dollari, area supportiva che ha caratterizzato i mesi di luglio e agosto.
  • American Airlines Group: il titolo della maggiore compagnia aerea statunitense con le ultime due sedute ha rifiutato chiaramente area 35,40 dollari ultimando inoltre il movimento correttivo verso l’area statica rotta con il forte impulso ribassista partito dai top a 44 dollari. Una rottura nella giornata odierna di area 31 dollari potrebbe generare un primo segnale ribassista che suggerirebbe la prosecuzione del trend ribassista in atto. A tal proposito i prossimi livelli statici sono posti a 28 e 25 dollari per azione, entrambi livelli supportivi di lungo periodo che contano i minimi segnati nel 2014 e nel 2016.
  • Netflix: il titolo con la seduta del 17 ottobre ha visto aprire le contrattazioni in gap up, prima di invertire drasticamente direzione a contatto con un livello dinamico di medio periodo. Inoltre, la seduta di ieri ha completato la chiusura del gap lasciato aperto il 16 ottobre e per questo motivo una rottura del livello a 346 dollari nella giornata odierna fornirebbe un segnale di natura ribassista. Un obiettivo di profitto potrebbe essere identificato a ridosso del livello dinamico supportivo che collega i recenti minimi, ora transitante a 316 dollari. Obiettivo di profitto più ambizioso invece in prossimità del successivo livello statico a 293 dollari che corrisponde al minimo di swing segnato nella giornata del 25 aprile scorso.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.