Volvo Cars ha venduto molte auto ibride nel nostro continente. Grazie a ciò adesso la casa automobilistica svedese, che fa parte del gruppo Geely, è disponibile a vendere crediti ambientali ai concorrenti che stanno lottando per soddisfare le nuove regole sulle emissioni. La società ha anche annunciato il suo primo «green bond» da 500 milioni di euro per finanziare lo sviluppo di auto elettriche.

Volvo potrebbe vendere crediti di CO2 alle rivali avendo venduto molte auto elettrificate

Volvo ha affermato che quasi un’auto su tre vendute in tutta Europa quest’anno era ibrida. Le case automobilistiche con vendite in Europa devono ridurre le loro emissioni medie di CO2 a 95 g / CO2 per km quest’anno, altrimenti dovranno affrontare multe elevate.

In base alle norme sulle emissioni dell’UE, le case automobilistiche generano crediti vendendo auto elettriche o ibride. Questi crediti possono essere utilizzati per aiutare altre aziende a rispettare le nuove regole sulla CO2 e dunque possono essere venduti anche ai concorrenti.

Fiat Chrysler ad esempio ha acquistato crediti da Tesla, mentre Volkswagen ha stipulato un accordo dello stesso tipo con MG in attesa di lanciare le sue auto elettriche. Volvo ha ammesso di essere nelle condizioni di cedere crediti ai concorrenti ma ha anche detto che in questo momento non ha nessuna trattativa in corso.

La società svedese è diventata la terza casa automobilistica europea a emettere un green bond dopo che Daimler e Volkswagen sono entrate nel mercato il mese scorso. Vedremo dunque se qualche casa automobilistica in difficoltà con il rispetto dei limiti alle emissioni si farà avanti e chiederà a Volvo Cars di poter acquistare i suoi crediti ambientali.