Volvo C40 Recharge e XC40 Recharge: ricarica più veloce e maggiore autonomia

Marco Lasala

17 Gennaio 2023 - 10:14

condividi

Maggiore autonomia, potenza e ricarica più veloce per le nuove Volvo C40 Recharge e XC40 Recharge, SUV elettrici disponibili anche con trazione posteriore.

Volvo C40 Recharge e XC40 Recharge sono disponibili ora anche con trazione posteriore. Due SUV completamente elettrici, soggetti a una serie di upgrade che li rendono ancora più versatili, fruibili e pratici, cresce così la loro autonomia, grazie a una migliore efficienza del sistema di raffreddamento, le ricariche ora sono più veloci.

Sulle nuove Volvo C40 Recharge e XC40 Recharge l’autonomia aumenta fino a 60 km nel ciclo WLTP su alcune varianti, tre i nuovi propulsori disponibili a listino.

Il nuovo motore elettrico di seconda generazione a magneti permanenti che azione l’asse posteriore è stato sviluppato internamente dal Marchio automobilistico svedese, Javier Varela, Chief Operating Officer e Deputy Chief Executive Volvo Group ha dichiarato: «Questi aggiornamenti rappresentano un altro grande passo avanti verso l’obiettivo di diventare un produttore di auto con una gamma di motori esclusivamente elettrici entro il 2030. L’autonomia e i tempi di ricarica sono i nuovi elementi determinanti per un numero sempre maggiore di nostri clienti, e grazie a questi miglioramenti i nostri modelli completamente elettrici risultano ancora più attraenti di quanto non lo fossero già».

Volvo Volvo Volvo C40 Recharge

Potenza e Autonomia

L’utilizzo di una nuova unità elettrica singola e-motor da 175 kW, consente una maggiore autonomia e una potenza superiore del 3% rispetto alla precedente variante a trazione anteriore da 170 kW, la rinnovata XC40 Recharge ha una batteria da 69 kW per un’autonomia complessiva fino a 460 chilometri nel ciclo WTLP, in passato era di 425 km (WLTP).

Maggiore potenza e autonomia ma anche un sistema di ricarica nettamente più veloce rispetto al passato, in presenza di una stazione di ricarica pubblica da 130 kW in corrente continua, è possibile ricaricare fino all’80% della capacità massima della batteria in circa 34 minuti.

Per chi desidera più potenza, è disponibile anche una batteria più grande abbinata a un motore elettrico a magneti permanenti più potente, da 185 kW sull’asse posteriore, una variante con pacco batterie da 82 kW che consente un’autonomia fino a 515 km per il motore singolo della XC40 Recharge e fino a 533 km per la C40 Recharge, sempre a motore singolo.

Per ambo i SUV, il pacco batteria più grande consente anche ricariche maggiori, supportati i 200 kW in corrente continua, per passare dal 10 all’80% occorrono circa 28 minuti.

Volvo Volvo XC40 Recharge

Trazione integrale per i SUV elettrici Volvo

Anche le configurazioni con trazione integrale beneficiano di una serie di aggiornamenti, rispetto alla precedente configurazione con due motori elettrici da 150 kW sull’asse anteriore e posteriore, è presente ora un singolo motore elettrico a magneti permanenti da 183 kW sviluppato internamente e posizionato sull’asse posteriore e una nuova unità asincrona da 117 kW sull’asse anteriore.

Con questa nuova configurazione e il pacco batteria da 82 kWh, la XC40 Recharge Twin Motor AWD ha un’autonomia fino a 500 km con una singola ricarica (in passato era di 438 km), mentre sulla C40 Recharge Twin Motor AWD l’autonomia è stata portata a 507 km contro i precedenti 451 km (ciclo WLTP).

Argomenti

# SUV

Nessun commento

Iscriviti a Money.it