Polestar 3: svelate le prime immagini

Marco Lasala

8 Giugno 2022 - 07:06

condividi

Sarà presentata il prossimo 3 ottobre 2022 la nuova Polestar 3, il crossover elettrico con un’autonomia fino a 600 km.

Polestar 3 debutterà il prossimo 3 ottobre 2022. Il marchio svedese annuncia così l’introduzione di un nuovo modello sul mercato europeo e americano, un crossover elettrico di fascia premium e dalle dimensioni considerevoli.

Vuole competere con un’affermata concorrenza tedesca, Porsche Cayenne in testa, la nuova Polestar 3 sfiorerà i cinque metri e si affiancherà alla Polestar 1, la coupé elettrica.

Seppur nata da una costola del marchio Volvo, l’obiettivo della Polestar è di raggiungere in breve tempo la totale autonomia, tecnicamente la nuova 3 basce sulla piattaforma SPA2, quella sviluppata dal brand automobilistico svedese per i veicoli di nuova generazione.

Polestar 3: fino a 600 km di autonomia

Un doppio motore, uno posto sull’asse anteriore, uno al retro, la trazione è integrale, la nuova piattaforma sfrutta la tecnologia e la potenza di calcolo Nvidia per puntare sulla guida autonoma, ai sensori lidar sono affiancate telecamere che coordinano i sistemi di assistenza alla guida.

Sarà costruita nel sito produttivo americano di Charleston, nel South Carolina, impianto di proprietà della Volvo ma nascerà anche in Cina, nella fabbrica di Chengdu, il brand scandinavo specializzato nella produzione di veicoli elettrici mira al raggiungimento, entro il 2025, delle 290.000 unità prodotte.

Polestar 3: obiettivi ambiziosi

Le previsioni stilate dalla Polestar prevedono un primo anno di assestamento del prodotto, con oltre 24.000 unità vendute a livello globale, per poi arrivare a presenziare oltre 30 mercati nei prossimi anni, per superare le 80.000 unità prodotte entro il 2025, grazie all’introduzione della Polestar 4 (2023) e Polestar 5 (2024).

Thomas Ingenlath CEO Polestar: “La Polestar 3 è un SUV pensato per l’era elettrica. Con esso la nostra identità stilistica si evolve e punta al lusso e all’esclusività per dare un carattere forte e una personalità precisa a un marchio che è ancora radicato a un passato dal piglio sportivo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it