Voli Italia-Stati Uniti a rischio causa coronavirus? Le parole di Trump

Giacomo Astaldi

28 Febbraio 2020 - 18:37

condividi

Possibile blocco dei voli dall’Italia verso gli Stati Uniti a causa del coronavirus? Il presidente Donald Trump si è espresso sul rischio legato all’epidemia di COVID-19 sul suolo italiano.

Voli Italia-Stati Uniti a rischio causa coronavirus? Le parole di Trump

Chi ha già prenotato un volo per gli Stati Uniti, in programma nelle prossime settimane o mesi, o chi ha intenzione di comprare il biglietto aereo proprio in questi giorni, si chiede se il suo viaggio negli USA sia a rischio a causa dell’epidemia mondiale di coronavirus.

Nella giornata di giovedì, in risposta all’allarme di un’epidemia da coronavirus negli Stati Uniti ormai vicina e in occasione di una conferenza presso la Briefing Room della Casa Bianca, Donald Trump ha parlato alla popolazione statunitense e mondiale in merito alla COVID-19, fornendo alcune indicazioni sul comportamento che gli USA hanno intenzione di seguire verso i voli provenienti dall’Italia .

Voli dall’Italia agli Stati Uniti: per ora nessun blocco secondo Trump

Secondo il presidente americano è ancora troppo presto per decidere per una cancellazione dei voli verso gli Stati Uniti da Italia e Corea del Sud - tuttavia, non ne ha escluso la possibilità. Queste le sue parole sulla questione dopo un lungo incontro con gli esperti:

"Ora non è il momento giusto. Al momento giusto potremmo farlo, vedremo cosa succede. Intanto monitoriamo gli arrivi dalle aree infette".

Trump ha poi sottolineato quanta difficoltà stia riscontrando l’Italia, come anche altri Paesi, nella gestione dell’emergenza legata al coronavirus.

Gli Stati Uniti consigliano di non viaggiare in Italia

Il CDC (Centers for Disease Control & Prevention, organismo di controllo sulla sanità pubblica negli USA) nella serata del 26 febbraio ha pubblicato un tweet sul tema dei viaggi in Italia dagli Stati Uniti, dati i numerosi casi di contagio dal virus.

AVVISO DI VIAGGIO CDC_ è in corso la diffusione di #COVID19 tra la popolazione di #Italia e #Iran. Le persone anziane e le persone con patologie croniche dovrebbero considerare di posticipare i viaggi non essenziale in Italia e in Iran.

Dato il consiglio rivolto alla popolazione statunitense più vulnerabile a livello di salute di non intraprendere viaggi non strettamente necessari in Italia, potrebbe sembrare solo una questione di tempo la definizione di un blocco dei confini che impedisca l’ingresso di italiani e altre persone che viaggiano dal suolo italiano.

Solo il tempo e le dinamiche di diffusione del coronavirus potranno dare una risposta certa a chi si chiede se i voli dall’Italia agli Stati Uniti verranno effettivamente cancellati. L’imprevedibilità di Trump, inoltre, giocherà un ruolo importante in tale scenario.

Trump contro il coronavirus: “Siamo pronti”

Ciononostante, il presidente statunitense non si mostra spaventato: «Siamo molto, molto pronti», ha dichiarato, parlando della presenza del coronavirus nel Paese, aggiungendo, parlando delle misure messe in campo ad oggi, che «siamo pronti ad adattarle e a fare tutto il necessario».

Stando alle parole di Trump, i rischi per chi risiede negli USA «restano molto bassi» e «non c’è motivo di farsi prendere dal panico».

Al vice presidente Mike Pence il coordinamento e la gestione dell’emergenza coronavirus sul suolo americano.

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it