Vodafone, addio al 3G: cosa cambia, date e lista comuni coinvolti

Vodafone avvia il piano di dismissione del 3G in tutta Italia: ecco la lista dei comuni coinvolti, i tempi e le tappe del passaggio. Cosa cambia per gli utenti?

Vodafone, addio al 3G: cosa cambia, date e lista comuni coinvolti

Vodafone dice addio al 3G: l’operatore rosso ha avviato ufficialmente il piano di dismissione della connessione di rete di terza generazione in Italia, pubblicando la lista dei comuni coinvolti e le date precise dello switch off, previsto entro inizio 2021. Cosa cambia per gli utenti e come avverrà questo passaggio?

La notizia dello spegnimento del 3G da parte di Vodafone era stata ufficializzata dall’operatore a settembre, con l’avvio delle operazioni a partire da questo mese fino a fine gennaio 2021.

La rete 3G è stata introdotta nel nostro Paese nell’ormai lontano 2004: la dismissione di questa tipologia di connessione rientra nel piano di Vodafone di dirottare le frequenze verso il 4G (standard ormai in uso) e nel potenziamento dell’ormai sempre più presente 5G.

Vodafone toglie il 3G: lista città coinvolte, tempi e date

All’interno del sito ufficiale Vodafone sono indicate nel dettaglio tutte le caratteristiche su come avverrà questa particolare transizione.

Il piano di dismissione del 3G avrà inizio dal 30 novembre 2020, andando poi a completarsi entro il 31 gennaio 2021. Le tappe seguite dall’operatore saranno le seguenti:

  • dal 1 al 15 dicembre 2020 saranno coinvolti 574 comuni;
  • dal 1 dicembre 2020 al 15 gennaio 2021 i comuni coinvolti saranno 1.614.
  • dal 1 al 15 gennaio 2021 saranno coinvolti altri 1.040 comuni;
  • dal 15 al 31 gennaio 2021 toccherà a tutti i restanti comuni (7.903 in totale, pari al 100% dei comuni italiani presenti nel territorio).

All’interno di questa lista ci sono più di 1.000 comuni che verranno raggiunti dal 4G per la prima volta, aumentando la copertura della rete.

Cosa cambia per gli utenti? Nulla, se state pensando a qualcosa di negativo, anzi: l’aggiornamento delle frequenze porterà a una connessione mobile più veloce rispetto allo standard attuale, rendendo il passaggio automatico tra le frequenza 4G e 5G e non più 3G/4G come avviene attualmente.

Gli utenti non dovranno fare niente, il cambiamento e la dismissione sarà automatica e verrà comunicata in maniera ufficiale da Vodafone tramite un messaggio informativo.

Di seguito è possibile scaricare il PDF con la lista di tutti i comuni coinvolti.

Argomenti:

Smartphone Vodafone 5G

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1996 voti

VOTA ORA