Vaccino sotto ipnosi, l’iniziativa per convincere gli indecisi in Svizzera

Martino Grassi

8 Novembre 2021 - 13:36

condividi

Le persone che non sono pienamente convinte del vaccino potranno sottoporsi a delle brevi sedute di ipnosi nel corso della settimana nazionale di immunizzazione contro il Covid organizzata in Svizzera.

Vaccino sotto ipnosi, l'iniziativa per convincere gli indecisi in Svizzera

Nel corso degli ultimi mesi in tutto il mondo si sono moltiplicate le iniziative volte a incentivare la vaccinazione tra la popolazione, ma tra queste, quella della Svizzera spicca per la sua originalità: farsi vaccinare sotto ipnosi.

A partire da oggi Oltralpe ha preso il via la settimana nazionale di immunizzazione contro il Covid e in tutto il Paese si moltiplicano gli eventi per aumentare il numero delle persone vaccinate, passando dai concerti, alla vaccinazione in autobus, tram, e persino su un battello del Reno. Tutte le persone potranno ricevere il vaccino contro il Covid, e coloro che ancora non sono convinti al 100% potranno anche fare ricorso all’ipnosi.

Vaccino sotto ipnosi, l’iniziativa della Svizzera

La Confederazione elvetica e dai cantoni ha deciso di organizzare settimana nazionale di immunizzazione contro il Covid attraverso un programma di informazione e facilitazione delle vaccinazioni, prevedendo di aumentare i siti e estendendo gli orari.

Il governo ha stanziato un budget di circa 100 milioni di franchi per l’iniziativa, che prenderà il via con un evento informativo nella Piazza Federale di Berna a cui parteciperanno circa 80 personalità dello sport, della cultura, dell’economia e della politica. Previsti anche diversi concerti, a cui parteciperanno musicisti dal calibro di Stefanie Heinzmann, Danitsa, Stress, Dabu, Kunz, Baschi, Anna Rossinelli e Sophie Hunger. Nei cantoni in cui si registra il più basso tasso di vaccinazione, oltre alle notti del vaccino, i pop-up e walk-in è prevista anche la possibilità di sottoporsi a delle brevi sedute di ipnosi all’interno di studi medici specializzati. Si tratta di un’originale iniziativa che ha come obiettivo quello di convincere le persone spaventate o non pienamente convinte a ricevere il vaccino contro il Covid.

Le altre iniziative in programma

Sulla scia di quanto accaduto in altre parti del mondo, anche in alcune aree della Svizzera a chi deciderà di sottoporsi alla vaccinazione verranno offerte anche delle specialità gastronomiche come caffè, berliner, marroni, vin chaud o the speziati. Nel canton Lucerna è possibile addirittura prenotare un team di vaccinazione a domicilio per i nuclei familiari o per i gruppi con più di cinque persone, mentre ad Appenzello Esterno si potrà utilizzare una sorta di servizio taxi gratuito che accompagna le persone dalla propria casa al centro vaccinale e viceversa.

Ginevra ha invece organizzato una lotteria con cui si potrà vincere un momento ginevrino unico, ad esempio la possibilità di guidare un veicolo blindato sull’asfalto dell’aeroporto o partecipare a una visita guidata allo storico bunker del governo con Mauro Poggia.

Argomenti

Iscriviti a Money.it