Vaccino obbligatorio Over 50: come funziona, da quando e cosa si rischia

Luna Luciano

7 Gennaio 2022 - 19:00

condividi

Scatta l’obbligo vaccinale per gli Over 50, eppure sono ancora molti i dubbi sull’argomento, quando entrerà in vigore, quali le esenzioni e sanzioni previste. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Vaccino obbligatorio Over 50: come funziona, da quando e cosa si rischia

Vaccino obbligatorio per gli Over 50. È questo ciò che prevede il decreto approvato in Consiglio dei ministri il 5 gennaio. Al momento non è ancora stato pubblicato il testo ufficiale in Gazzetta, ma dalla bozza è chiara la decisione del Governo.

L’obiettivo del Governo, come chiarito da Draghi in apertura al Cdm, è quello di frenare la crescita della curva epidemiologica e spingere gli italiani che ancora non hanno ricevuto alcuna dose a vaccinarsi. Per ridurre la pressione sugli ospedali è stato quindi necessario intervenire sulle fasce di età che sono più a rischio di ospedalizzazione, ossia gli Over 50.

Eppure sono ancora molti i dubbi in materia, non è ancora chiaro per molti quando scatterà l’obbligo e non solo. Ecco quindi una guida facile che racchiude tutto quello che c’è da sapere sull’obbligo vaccinale Over 50.

Vaccino obbligatorio Over 50: come funziona

Entrerà quindi in vigore l’obbligo vaccinale per gli Over 50. L’Italia sarà il primo paese in Europa a imporre questo obbligo, ma come funziona esattamente?

Come previsto dal Decreto, l’obbligo vaccinale sarà valido per tutti i residenti in Italia che abbiano compiuto più di 50 anni e rimarrà in vigore fino al 15 giugno. Chi ancora non è vaccinato avrà tempo per vaccinarsi fino al 1° febbraio, giorno in cui saranno erogate le prime sanzioni.

Sarà compito dell’Agenzia delle Entrate effettuare le dovute verifiche, incrociando i dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali. Chiunque non abbia ancora ricevuto nemmeno una dosa del vaccino il 1° febbraio vedrà quindi recapitarsi a casa la multa.

Tra gli Over 50 i lavoratori avranno inoltre l’obbligo dal 15 febbraio di esibire il super green pass, il certificato verde rafforzato che si ottiene solo tramite guarigione o vaccinazione, pena la sospensione dal lavoro e dallo stipendio, anche in questo caso per chi vìola le regole è prevista una multa.

Vaccino obbligatorio Over 50: quando scatta l’obbligo

Rimangono ancora dubbi sull’obbligo vaccinale per gli Over 50 e la sua entrata in vigore. Sono in molti infatti a domandarsi quando scatterà l’obbligo. Come previsto dal Decreto, approvato il 5 gennaio in Cdm, la misura sarà effettiva al momento della pubblicazione del testo ufficiale in Gazzetta.

Vaccino obbligatorio Over 50: chi deve farlo

Come si può leggere dall’ultima bozza presa in visione l’obbligo vaccinale anti-Covid sarà applicato a tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, che “abbiano compiuto il cinquantesimo anno di età”. L’obbligo sarà valido fino al 15 giugno. La norma quindi si applica a tutte le persone che ancora non hanno compiuto 50 anni ma che li compiranno entro il 15 giugno.

Vaccino obbligatorio Over 50: chi è esonerato

Saranno esonerati dall’obbligo vaccinale per gli Over 50, tutti quei casi di “accertato pericolo per la salute” in relazione a specifiche condizioni cliniche. Come si può leggere nella bozza del decreto, tali condizioni cliniche dovranno essere attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore.

Saranno esonerati inoltre tutti gli Over 50 che accertano l’avvenuta immunizzazione dopo essere guariti dal Covid, che dovrà essere comprovato da una notifica effettuata dal medico curante.

Vaccino obbligatorio Over 50: come prenotare

Saranno previsti open day dedicati e corsie preferenziali negli hub per i 2 milioni di persone Over 50 che ancora devono ricevere almeno una dose. In realtà ancora deve essere reso noto il nuovo piano per le prenotazioni dei vaccini per gli Over 50.

A seguito della pubblicazione del Decreto, infatti, il commissari Francesco Figliuolo provvederà a emanare una circolare indirizzata alle Regioni per predisporre il nuovo piano per questa fascia d’età. Sicuramente sarà previsto l’accesso facilitato anche per garantire che le libertà costituzionali non siano ridotte davanti l’obbligatorietà.

Vaccino obbligatorio Over 50: quali le sanzioni previste

Con l’introduzione dell’obbligo vaccinale è lecito domandarsi cosa rischia un Over 50 non vaccinato. Stando a quanto letto nell’ultima bozza del Decreto, le sanzioni previste sono due, una valida per tutti gli Over 50 non vaccinati lavoratori e non, e una per gli Over 50 lavoratori che si presentano sul luogo di lavoro senza il super green pass, il certificato verde rafforzato che si ottiene tramite guarigione o vaccinazione.

  • Dal 1° febbraio un Over 50 non vaccinato rischia una multa una tantum dal valore di 100 euro. La multa andrà quindi pagata una sola volta.
  • Dal 15 febbraio invece i lavoratori Over 50 che si presenteranno a lavora senza il green pass rafforzato rischieranno una sanzione compresa tra i 600- 1.500 euro.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it