Vaccino Covid Campania: calendario, come prenotarsi e dove andare

Laura Pellegrini

22/03/2021

22/03/2021 - 12:20

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Come prenotare il vaccino Covid in Campania? Ecco tutte le informazioni su calendario, priorità, categorie che hanno accesso alle somministrazioni e come prenotare la propria dose.

Vaccino Covid Campania: calendario, come prenotarsi e dove andare

Prosegue la campagna vaccinale anti-Covid in Campania secondo l’ordine di priorità per categorie a rischio e fasce d’età. Stando agli ultimi dati aggiornati, ad oggi 22 marzo la Campania ha fatto 635.388 vaccini, l’82,38% delle dosi consegnate.

Le vaccinazioni hanno preso il via con medici, infermieri, anziani e Rsa; a inizio febbraio la piattaforma di prenotazione è stata aperta a over 80 e personale scolastico docente e non docente. Dal 4 marzo la Campania ha iniziato a vaccinare insegnanti e personale delle università e forze dell’ordine. Dal 13 marzo è stato il turno dei cittadini sopra i 70 anni, mentre dal 17 marzo le prenotazioni sono state aperte ai soggetti estremamente fragili. Dal 21 marzo, infine, possono prenotare il vaccino i volontari della Protezione Civile.

Al momento tutte le somministrazioni delle dosi vengono fatte con 3 vaccini disponibili in Italia: Pfizer/BionTech (Comirnaty), Moderna e AstraZeneca. Un quarto vaccino, quello di Johnson & Johnson, è atteso a partire dal mese di aprile.

Ecco come prenotare il vaccino Covid in Campania: tutte le ultime notizie e le informazioni utili su calendario, priorità e modalità di accesso alle piattaforme di prenotazione.

Vaccino Covid Campania: come prenotare

Le prenotazioni del vaccino Covid per i cittadini over 80 della Campania hanno preso il via dal 1° febbraio tramite la piattaforma online Soresa, la società regionale che gestisce le forniture della Sanità.

Per confermare la volontà di adesione alla campagna vaccinale - e quindi richiedere la prenotazione di una dose - è necessario inserire sul sito dedicato il proprio codice fiscale e il numero della tessera sanitaria. In seguito, occorre fornire un recapito telefonico (fisso o cellulare) e un indirizzo di posta elettronica (e-mail) che verranno utilizzati nel momento in cui è prevista la convocazione per la somministrazione. La piattaforma chiederà in automatico la verifica del numero inserito tramite un codice inviato via sms.

Sarà cura del centro vaccinale ricontattare i cittadini nel momento in cui sarà disponibile una data per la somministrazione della prima e della seconda dose del vaccino anti Covid.

Piattaforma Sinfonia: cos’è e come funziona

Per gestire i flussi di chiamata attiva/prenotazione, la registrazione e certificazione dei vaccini, il calcolo delle coperture vaccinali e la gestione delle scorte, la Regione Campania ha istituito la piattaforma informativa Sinfonia, che si compone di queste macro aree:

  • registrazione vaccinandi;
  • registrazione vaccinazioni;
  • attestazione vaccinazioni.

Il sistema permette di sviluppare una comunicazione efficace e mantenere una relazione diretta con i cittadini dal momento della registrazione per manifestare la propria adesione alla campagna sino alla somministrazione del vaccino e la sorveglianza.

La stessa piattaforma è stata sfruttata per raccogliere le prenotazioni del vaccino per i soggetti fragili, per i disabili e per gli addetti alla Protezione Civile.

Vaccino Covid Campania: cosa serve e dove andare

In tutta la Campania sono stati istituiti 27 centri vaccinali nei quali i cittadini possono recarsi per ricevere le somministrazioni. Coinvolti diversi luoghi di culto oltre alle scuole e alle strutture monumentali. Il luogo, la data e l’ora della somministrazione del vaccino, però, vengono comunicati tramite sms o e-mail ai recapiti forniti in sede di prenotazione.

Occorre presentarsi presso il centro vaccinale indicato muniti di tessera sanitaria e ricevuta della prenotazione effettuata.

Il piano vaccini della Campania: le priorità

Il vaccino contro il Covid-19 non è obbligatorio, ma fortemente raccomandato. Seguendo le linee guida dettate a livello nazionale, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha definito il piano vaccini introducendo un ordine di priorità per alcuni cittadini.

Sono state individuate 4 fasi alle quali associare le diverse tipologie di vaccino approvate in Italia:

  • fase T1 prima colonna (vaccini Pfizer e Moderna), durante la quale verranno somministrate le dosi a tre categorie di cittadini, ovvero operatori sanitari e socio-sanitari, personale e ospiti delle Rsa e anziani over 80 anni;
  • fase T1 seconda colonna (vaccini Pfizer e Moderna), che prevede una certa priorità per 5 categorie di soggetti, ovvero le persone estremamente vulnerabili, gli anziani tra i 75 e i 79 anni, gli anziani tra i 70 e i 74 anni, le persone con aumentato rischio clinico ed età compresa tra i 16 e i 69 anni, adulti tra i 55 e i 59 anni;
  • fase T2 (vaccino AstraZeneca), che comprende tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 54 anni senza particolari rischi clinici;
  • fase T3 e fase T4 (vaccini in funzione delle disponibilità), che prevede le somministrazioni per tutto il resto della popolazione dai 16 anni in su.

Vaccino Campania per soggetti fragili e disabili

Per la prenotazione del vaccino anti-Covid dei soggetti estremamente fragili, che ricevono il vaccino Pfizer, il piano vaccini della Regione Campania prevede che siano i medici di base a individuare, tra i loro assistiti, coloro che appartengono a questa categoria, registrandoli sulla piattaforma Sinfonia e attestandone lo status.

Rientrano in questa categoria di soggetti le persone affette da disabilità grave o da una (o più) delle seguenti patologie:

  • malattie respiratorie;
  • malattie cardiocircolatorie;
  • malattie neurologiche;
  • diabete;
  • fibrosi cistica;
  • insufficienza renale;
  • malattie autoimmuni,
  • malattia epatica;
  • malattie cerebrovascolari;
  • patologia oncologica;
  • emoglobinopatie;
  • sindrome di Down;
  • trapianto di organo;
  • grave obesità;
  • HIV.

Queste persone possono essere registrate e vaccinate dalle Aziende ospedaliere e Centri ospedalieri regionali di riferimento presso cui sono ricoverate e/o tenute in cura per follow-up.

Vaccino Campania Protezione Civile

Da domenica 21 marzo sono aperte le prenotazioni del vaccino contro il Covid-19 riservate alla Protezione Civile: in tal senso è stata lanciata la piattaforma Sinfonia.

Come annunciato dall’Unità di crisi della Regione, inoltre, “sarà data priorità nelle convocazioni ai volontari già attivati, o che lo saranno nelle prossime settimane, per l’assistenza e il supporto presso i centri di vaccinazione delle Asl”.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories