Utili grandi banche USA: è boom nel I trimestre. Tutti i dati

Violetta Silvestri

14 Aprile 2021 - 15:29

condividi

Svelati i conti economici delle grandi banche USA: volano Goldman Sachs, JP Morgan e Wells Fargo. Utili in crescita record per le big bank, tutti i dati.

Utili grandi banche USA: è boom nel I trimestre. Tutti i dati

Le grandi banche USA in focus con i conti del I trimestre 2021: risultati oltre le attese per Goldman Sachs, JP Morgan e Wells Fargo.

Le tre big bank hanno inaugurato la stagione degli utili delle società finanziarie con una ventata di ottimismo. Superate di gran lunga le stime e balzati a picchi record i profitti.

Tutti i dati delle trimestrali di Goldman Sachs, JP Morgan, Wells Fargo.

Trimestrale Goldman Sachs da record: i risultati

Primo trimestre 2021 da incorniciare per Goldman Sachs Group.

La banca ha battuto facilmente le aspettative di Wall Street per i profitti, con capitalizzazioni a livelli record nel’attività di negoziazione globale e un boom nel commercio in borsa.

I ricavi complessivi dell’investment banking sono aumentati del 73% a 3,77 miliardi di dollari, il livello più alto dal 2010, mentre il trading di azioni è salito del 68% come un balzo da parte di investitori ordinari.

I ricavi della consulenza finanziaria sono stati di 1,1 miliardi di dollari.

L’utile netto applicabile agli azionisti comuni è salito a $ 6,7 miliardi nel trimestre terminato il 31 marzo, da $ 1,12 miliardi nello stesso periodo di un anno fa.

L’utile per azione è balzato a $ 18,60 da $ 3,11 dell’anno precedente. Gli analisti in media si aspettavano un profitto di $ 10,22 per azione, secondo la stima IBES di Refinitiv.

Goldman aveva comunicato già che le sue perdite dovute a una svendita di azioni innescata dal crollo del fondo di investimento di New York Archegos erano irrilevanti.

I ricavi totali sono aumentati del 102% a 17,7 miliardi di dollari nel trimestre.

JP Morgan: boom utile, +400% nel I trimestre

Risultati da record anche per JP Morgan. I profitti del gruppo sono aumentati di quasi il 400% nel primo trimestre.

La banca, considerata come un barometro della salute dell’ economia statunitense, ha affermato che la spesa dei consumatori nelle sue attività è tornata ai livelli pre-pandemici ed è aumentata del 14% rispetto al primo trimestre del 2019.

C’è stato anche un aumento del 57% dei ricavi dell’investment banking.

L’utile netto è salito a $ 14,3 miliardi, o $ 4,50 per azione, nel trimestre terminato il 31 marzo, da $ 2,9 miliardi, o 78 centesimi per azione, un anno prima.

Secondo Refinitiv, gli analisti si aspettavano in media un guadagno di 3,10 dollari per azione.

I ricavi sono aumentati del 14% a 33,1 miliardi di dollari.

JPMorgan ha cambiato le sue prospettive per l’intero anno, dicendo che si aspetta che le spese siano leggermente superiori e il reddito netto da interessi inferiore. Le spese relative ai ricavi sono aumentate nel primo trimestre, mentre i tassi di interesse sono rimasti vicini ai minimi storici.

Wells Fargo: trimestrale batte le stime

Il quarto più grande istituto di credito statunitense ha affermato che l’utile è salito a $ 4,74 miliardi, o $ 1,05 per azione, nei tre mesi terminati a marzo, da $ 653 milioni, o 1 penny per azione, un anno prima.

Gli analisti in media si aspettavano un profitto di 70 centesimi per azione, secondo la stima IBES di Refinitiv.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.