UniCredit: continua il processo di cessione asset

Continua il processo di dismissione asset del gruppo guidato da Jean Pierre Mustier. Oggi è stata la volta dei Paesi baltici.

UniCredit: continua il processo di cessione asset

Il giorno dopo la definitiva uscita dal mercato polacco (come riportato qui: Esuberi UniCredit: scende in campo il ministro del Lavoro), e a qualche settimana dalla riduzione della quota in Turchia (UniCredit prepara l’uscita dalla Turchia: azioni in evidenza), UniCredit ha annunciato nuove misure tese alla semplificazione della struttura di gruppo.

Oggi UniCredit ha annunciato di aver siglato un accordo vincolante con la banca lettone Citadele Banka per vendere il 100% di SIA UniCredit Leasing e della controllata SIA UniCredit Insurance Broker.

Nel caso di SIA UniCredit Leasing sono incluse le filiali estoni e lituane mentre in quello della vendita di SIA UniCredit Insurance Broker è compresa la branch estone.

As Citadele Banka è un istituto con sede in Lettonia che offre servizi retail, di private banking, prestiti e altri servizi bancari commerciali.

UniCredit: nuove cessioni di asset

Il portafoglio complessivo relativo le operazioni supera gli 850 milioni di euro. Una volta ottenute le necessarie autorizzazioni da parte delle autorità competenti, il closing dell’acquisizione è previsto per il primo trimestre 2020.

“L’acquisizione delle operazioni relative il business del leasing nei Paesi baltici di UniCredit –ha detto Guntis Beļavskis, Chief executive di Citadele- è compatibile con l’obiettivo di lungo termine di Citadele di diventare il leader nella fornitura di servizi finanziari nella regione baltica”.

A seguito dell’’acquisizione, i prestiti netti aggregati di Citadele supereranno gli 1,1 miliardi di euro.

"SIA Unicredit Leasing –continua Beļavskis – è uno dei player più affermati nella regione, con una presenza leader in tutti e tre i paesi baltici, con una proposta di prodotto innovativa e di facile utilizzo e solidi sistemi operativi e di controllo”.

Cessione asset UniCredit: il giudizio degli analisti

Per gli analisti di Mediobanca Securities, i dividendi arrivati nel corso del 2018 dalle società dei Paesi baltici non stati particolarmente rilevanti (15 milioni di euro).

Di conseguenza, Mediobanca ha confermato la valutazione “outperform” con prezzo obiettivo fissato a 15,9 euro (oltre 20 punti percentuali sui livelli attuali).

A poco più di 30 minuti dalla chiusura degli scambi, le azioni UniCredit a Piazza Affari quotano in rialzo del 2,61% a 13,204 euro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories