Trump paragona Fed a un «bambino testardo»

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha paragonato via Twitter la Federal Reserve ad un «bambino testardo» nel rifiutarsi di tagliare i tassi di interesse. Secondo Trump, con un taglio del costo del denaro l’economia Usa sarebbe più forte

Trump paragona Fed a un «bambino testardo»

Il Presidente Donald Trump ha accusato la Federal Reserve di comportarsi come un «bambino testardo» nel rifiutarsi di tagliare i tassi di interesse, mentre ha attaccato di nuovo la Banca centrale per il mantenere un credito troppo stretto.



I tweet di Trump

«Ora si attaccano, come un bambino testardo, quando abbiamo bisogno di tagli e allentamenti per compensare ciò che gli altri Paesi stanno facendo contro di noi. Lo ha fatto saltare!», ha detto il Presidente Usa.

Trump ha passato mesi a criticare il Presidente della Fed Jerome Powell per aver aumentato i tassi di interesse lo scorso anno «troppo e troppo velocemente».

La convinzione dell’inquilino della Casa Bianca è che se la Federal Reserve tagliasse i tassi di interesse, l’economia Usa sarebbe più forte. Alla riunione politica della Fed della scorsa settimana, i funzionari hanno deciso di lasciare il costo del denaro invariato, ma hanno tuttavia aperto le porte a un taglio.

La pressione di Trump su Powell si è intensificata questo mese. Bloomberg ha riferito la scorsa settimana che il Presidente crede di avere l’autorità per sostituire Powell come Presidente della Fed, retrocedendolo a membro del board.

Powell è stato risoluto mercoledì in una conferenza stampa dopo la riunione politica della banca centrale, dicendo: «Ho quattro anni e intendo andare avanti». Trump ha negato di aver minacciato di declassare Powell, ma ha detto che sarebbe stato in grado di farlo se avesse voluto.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories