Trump contro la Fed: “Tassi bassi solo per favorire Obama”

Flavia Provenzani

04/11/2015

04/11/2015 - 22:36

condividi

Donald Trump accusa la Federal Reserve: la banca centrale USA starebbe aspettando ad aumentare i tassi di interesse sotto richiesta del presidente Obama.

Trump contro la Fed: “Tassi bassi solo per favorire Obama”

Donald Trump ha accusato la Federal Reserve di mantenere i tassi di interesse ai minimi record sotto espressa richiesta del presidente degli Stati Uniti Barack Obama.
Il candidato alle elezioni presidenziali USA 2016, durante una conferenza stampa, ha definito il presidente della Fed Janet Yellen «estremamente politica

Alla domanda se la Fed debba o meno rialzare i tassi, Trump ha risposto che sì, dovrebbe, ma non ci sono per «ragioni politiche» per farlo.

"Non aumentano (i tassi di interesse, ndr) perché Obama ha chiesto di non aumentarli”,

ha dichiarato l’imprenditore miliardario.

«Secondo me, vuole prima uscire dalla carica, perché siamo in una bolla - quando i tassi verranno rialzati, accadranno molte cose brutte.»

Trump ha poi aggiunto:

«Secondo me, Janet Yellen è estremamente politica e non sta alzando i tassi per un motivo ben preciso: perché Obama ha detto di no dato che vorrebbe giocare a golf e fare tante altre cose invece di sapere che un’altra bolla è scoppiata durante la sua amministrazione.»

Obama lascerà l’ufficio del Presidente degli Stati Uniti d’America a gennaio 2017.
Trump ha tenuto una conferenza stampa presso la sua Trump Tower per discutere del suo ultimo libro. Ha coperto una vasta gamma di argomenti, tra cui alcuni dibattiti, commenti sui suoi avversari e l’economia.

La Casa Bianca ha rifiutato le accuse nella giornata di martedì.
«Certo che no», ha detto il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest quando gli è stato chiesto di confermare le dichiarazioni di Trump.

"Questa amministrazione fa di tutto per garantire che la Federal Reserve possa perseguire una politica monetaria nel miglior interesse del paese e dell’economia”,

ha dichiarato Earnest.

I commenti di Trump contro la Federal Reserve sono solo gli ultimi provenienti dai candidati repubblicani alla presidenza.

In un dibattito del mese scorso, il senatore del Texas Ted Cruz ha criticato la Fed, ritenendo le sue decisioni di politica monetaria debbano essere monitorate e che il paese dovrebbe muoversi verso un sistema interamente sostenuto dal sistema aureo.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.