Trimestrali USA: BoA, Citigroup, Wells Fargo svelano i conti

Violetta Silvestri

14 Luglio 2021 - 16:15

condividi

Trimestrali USA ancora protagoniste: i risultati finanziari del secondo trimestre di colossi quali Bank of America, Citigroup e Wells Fargo sono stati resi noti. Quali novità?

Trimestrali USA: BoA, Citigroup, Wells Fargo svelano i conti

Trimestrali USA ancora sotto i riflettori dopo il debutto di ieri dei primi conti delle big bank.

Oggi 14 luglio è la volta di altri colossi della finanza mondiale: Bank of America, Wells Fargo e Citigroup hanno svelato i conti del secondo trimestre 2021.

Cosa hanno evidenziato i risultati economici di queste società finanziarie leader a livello mondiale? Le trimestrali USA di BoA, Citigroup e Wells Fargo in evidenza.

Bank of America e Citigroup: i dati economici del secondo trimestre 2021

Le azioni di Bank of America sono scese nel pre-mercato di mercoledì dopo che il colosso bancario ha registrato entrate del secondo trimestre inferiori alle aspettative degli analisti.

Nel dettaglio, le entrate si sono attestate a 21,6 miliardi di dollari, poco meno della stima di 21,8 miliardi di dollari.

La società ha affermato che i ricavi sono diminuiti del 4% rispetto all’anno precedente, trainati da un calo del 6% del margine di interesse a causa dei tassi più bassi. Anche i minori profitti commerciali e l’assenza di un guadagno di $ 704 milioni un anno prima hanno colpito le entrate, ha affermato la banca.

Per quanto riguarda l’utile, Bank of America ha registrato guadagni pari a 9,2 miliardi di dollari, o 1,03 dollari per azione, rispetto ai 3,5 miliardi di dollari, o 37 centesimi per azione nello stesso periodo dello scorso anno.

Il tutto grazie anche al rilascio di 2,2 miliardi di dollari di riserve accantonate lo scorso anno per coprire perdite potenziali legate alla pandemia.

Citigroup ha riportato profitti nel secondo trimestre di 6,2 miliardi di dollari, o 2,85 dollari per azione, rispetto a 1,1 miliardi di dollari, o 38 centesimi per azione, un anno prima, dopo aver liberato 2,4 miliardi di dollari di riserve. Gli analisti intervistati da FactSet avevano previsto guadagni di 2,02 dollari per azione.

Le entrate sono state di 17,47 miliardi di dollari. Sebbene la banca sia riuscita a superare le aspettative in termini di ricavi, la cifra è diminuita del 12% rispetto all’anno precedente, guidata da risultati inferiori nel trading a reddito fisso, dal calo dei prestiti sulle carte di credito e dal ribasso dei tassi di interesse.

Wells Fargo e BlackRock: conti in focus

Wells Fargo ha riportato utili del secondo trimestre e risultati delle entrate superiori alle aspettative di Wall Street.

Nel dettaglio, il profitto è stato di 1,38 dollari di utili per azione contro 97 centesimi per azione, secondo Refinitiv, con una netta inversione di tendenza rispetto alla perdita subita nel secondo trimestre del 2020.

Le entrate sono state pari a 20,27 miliardi di dollari contro i 17,77 miliardi di dollari previsti, secondo le stime di Refinitiv, che riflettono un aumento del 10% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa.

Degni di nota i conti di BlackRock, il più grande gestore di fondi del mondo, che ha registrato un aumento del 32% su base annua delle entrate nei tre mesi fino a giugno a 4,8 miliardi di dollari, battendo una previsione di 4,6 miliardi di dollari.

La forte crescita organica e le commissioni di performance più elevate hanno spinto i dati. Il margine operativo del gruppo è aumentato al 40,1 per cento dal 38,5% di un anno fa.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.