UBS oltre ogni stima: utile a +137%. I conti del 4° trimestre

Violetta Silvestri

26/01/2021

26/01/2021 - 09:16

condividi
Facebook
twitter whatsapp

UBS ha registrato conti oltre ogni previsione nel 4° trimestre 2020. Gli utili netti hanno evidenziato un balzo del 137% rispetto a un anno fa. I dettagli della trimestrale.

UBS oltre ogni stima: utile a +137%. I conti del 4° trimestre

Tempo di trimestrali: UBS ha pubblicato i risultati economici del 4° trimestre 2020, evidenziando numeri più che soddisfacenti.

Il gruppo, il più grande gestore patrimoniale al mondo, ha registrato un utile netto di 1,71 miliardi di dollari nel periodo in esame, con un balzo del 137% rispetto all’anno precedente.

La crescita degli utili a doppia cifra nelle divisioni di gestione patrimoniale e asset management di UBS ha contribuito alla performance trimestrale. Di seguito, tutti i dati in dettaglio.

Trimestrale UBS: i conti della banca svizzera

Nell’anno della pandemia, UBS ha mostrato dati economici e risultati relativi al 4° trimestre positivi. I numeri dell’ultimo periodo del 2020 sono i primi del nuovo ceo Ralph Hamers

Nel trimestre in esame, i ricavi operativi sono stati pari a 8,11 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai dai 7,052 miliardi dello stesso periodo del 2019.

Il coefficiente di capitale primario di classe 1 (CET1), parametro di solvibilità bancaria, ha mostrato un 13,8% contro il 13,5% del trimestre precedente.

Il rapporto costi/utili è stato pari al 73%, un risultato soddisfacente, il più basso dal 2006 e migliore di 7,4 punti in confronto al 2019.

Considerando l’intero 2020, i profitti UBS hanno raggiunto l’ammontare di 6,629 miliardi di dollari, con un +54%. Soglia record per i patrimoni gestiti dalla banca, pari a 4.100 miliardi di dollari.

Il gruppo torna al dividendo

La banca ha rivelato che riprenderà a riacquistare le sue azioni. Nello specifico,
ha annunciato un nuovo programma triennale in cui prevede di acquistare fino a 4 miliardi di franchi svizzeri (4,5 miliardi di dollari) di azioni, di cui 1 miliardo di dollari durante il primo trimestre del 2021.

Inoltre, in un momento in cui le banche sono state scoraggiate a pagare i dividendi, UBS ha anche annunciato che ne proporrà uno per il 2020 di 0,37 dollari per azione.

UBS: previsioni caute con pandemia

Nonostante i soddisfacenti risultati della trimestrale, arrivati proprio nel pieno della pandemia, lo scenario economico resta offuscato dagli sviluppi incerti dell’epidemia.

La banca svizzera, quindi, rimane cauta sul prossimo futuro. L’amministratore delegato Harmes, al riguardo, ha sottolineato:

“Da un lato c’è chiaramente un po’ di luce alla fine del tunnel con i programmi di vaccinazione. Dall’altro siamo in pesanti blocchi, sicuramente anche qui in Europa, quindi non si sa quale sia il reale impatto sull’economia e come l’economia uscirà effettivamente da questa pandemia”

I vertici UBS hanno espresso preoccupazioni anche sulle nuove varianti del virus ormai in circolazione, sulle prospettive di tensioni geopolitiche nel mondo e sulla conseguente incertezza a proposito dell’andamento della ripresa.

Argomenti

# Banche
# UBS

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories