Tria, per evitare procedura Ue nessuna manovra correttiva

Elisabetta Scuncio Carnevale

4 Luglio 2019 - 19:59

condividi

Il ministro del Tesoro Giovanni Tria parla di forte correzione con aggiustamento strutturale

Tria, per evitare procedura Ue nessuna manovra correttiva

Per evitare la procedura di infrazione, paventata da Bruxelles, non c’è stata nessuna manovra correttiva, ma è stata necessaria una correzione molto forte, una delle più forti degli ultimi anni, con un aggiustamento strutturale.

Ad affermarlo è stato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, intervenuto a Palazzo Madama per illustrare ai senatori la trattativa portata avanti con l’Ue.

Procedura Ue, per Tria correzione molto forte ma nessuna manovra correttiva

In una fase dell’economia ancora molto delicata in cui la crescita è vicina a zero, l’intervento sul bilancio si è reso necessario per evitare la procedura d’infrazione. Un aggiustamento - come ha spiegato il ministro delle Finanze Giovanni Tria - che ci “ha messo in sicurezza sui mercati finanziari”.

Nel parlare ai senatori della trattativa con l’Unione Europea, Tria ha tenuto a sottolineare:

“c’è stata una correzione molto forte, forse la più forte ma non si può parlare di manovra correttiva.”

Per Tria parlare di manovra correttiva sarebbe dunque sbagliato, si tratta invece di una correzione del bilancio, effettuata in “base agli andamenti della finanza pubblica per un consolidamento strutturale”.

Il governo, intanto, ha garantito a Bruxelles che il programma di aggiustamento strutturale sarà adottato anche nel 2020. Il ministro del Tesoro ha parlato anche di tasse, non basta ridurle se c’è una situazione di incertezza sul futuro.

“Nessuno investe e nessuno consuma perché stanno tutti lì ad aspettare la tempesta”,

ha commentato. Nel corso dell’audizione, Tria ha espresso un parere anche sulla futura presidente della Bce Christine Lagarde, etichettata come persona di valore. Lagarde subentrerà a Mario Draghi a fine ottobre.

Il titolare del Mef non ha nascosto tuttavia che avrebbe preferito vederla nella Commissione europea.

“Lagarde è una persona degna, personalmente l’avrei preferita alla Commissione ma è andata alla Bce”.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.