TikTok: Garante blocca dati utenti di età non accertata

Marco Ciotola

22/01/2021

22/01/2021 - 20:34

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Garante della privacy ha appena disposto il “blocco immediato dell’uso dei dati degli utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica”

TikTok: Garante blocca dati utenti di età non accertata

Il Garante della privacy ha appena disposto per TikTok il “blocco immediato dell’uso dei dati degli utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica”.

In risposta alla morte di una bambina di 10 anni a Palermo, che si presume sia rimasta soffocata nel corso di una cosiddetta Black Out Challenge diffusa proprio sulla piattaforma, la decisione da parte dell’Autorità è stata particolarmente rapida e drastica.

La stessa ha infatti diffuso una nota ufficiale che annuncia la decisione come un “intervento in via d’urgenza a seguito della terribile vicenda della bambina di 10 anni di Palermo”.

TikTok: Garante privacy dispone blocco

Nella sua comunicazione, il Garante per la protezione dei dati personali parla di “blocco immediato” per TikTok nelll’uso di dati di utenti la cui età non è accertata.

Le maggiori polemiche che hanno seguìto la tragica vicenda di Palermo - che ha visto una bambina morire soffocata nel corso di una sfida diffusa tra gli utenti della piattaforma - derivano proprio dal fatto che il divieto di iscriversi per i minori sotto i 13 anni è facilmente aggirabile.

Lo è per via di una “scarsa attenzione” del social già evidenziata dallo stesso Garante appena lo scorso dicembre. Il divieto durerà fino al 15 febbraio, e seguiranno poi nuove valutazioni da parte dell’Autorità.

Intanto proseguono le indagini per accertare le effettive cause dietro il decesso della bambina. L’assurda sfida alla quale avrebbe partecipato, la cosiddetta Black Out Challenge, ha come obiettivo quello di sfidare gli utenti a resistere senza ossigeno legando una corda o una cintura intorno al proprio collo.

Nel momento in cui è stata rinvenuta priva di sensi dai genitori, la bambina aveva infatti ancora stretta al collo la cintura di un accappatoio.

Lo scopo dell’assurda sfida è proprio quello di resistere fino alla perdita dei sensi, da cui deriva appunto il nome «Black Out», che la etichetta.

Argomenti

# TikTok

Iscriviti alla newsletter

Money Stories